Le piastrelle sono il rivestimento più utilizzato per il bagno, in quanto assicurano la maggiore protezione dall’umidità, oltre a permettere soluzioni creative a costi piuttosto contenuti. 

In questo articolo, ti daremo alcune idee per scegliere le piastrelle giuste per un rivestimento bagno moderno o a mosaico. Ti daremo anche alcuni consigli su come abbinare i colori per valorizzare le diverse tipologie di bagni (lungo, basso, luminoso, piccolo, etc).

Inoltre, qui troverai un esempio del costo di diverse tipologie di piastrelle del bagno ed un esempio dei prezzi di listino. Ti indicheremo anche come risparmiare sul costo della  manodopera e della posatura.

Infine, ti daremo delle indicazioni sulla normativa igienico-sanitaria per i rivestimenti dei bagni e sugli aspetti pratici della progettazione (ad esempio, come prendere le misure e quante piastrelle acquistare).

 

Idee Piastrelle del bagno moderne, alcuni esempi

Hai deciso di optare per uno stile contemporaneo per il tuo bagno? Ecco alcune idee per piastrelle moderne che potresti copiare.

 

1. Il lusso del bagno grande, chiaro e luminoso

Le piastrelle grandi e chiare sono ideali per bagni di dimensioni importanti.

Bagno bianco grande

 

2. Piastrelle moderne con accostamenti creativi

Giocare con diverse superfici e utilizzare una sola paletta di colori è un modo moderno per decorare un bagno di design senza spendere un occhio della testa.

Bagno con piastrelle moderne e accostamenti creativi

 

3. Pavimento e pareti si incontrano per un look ultramoderno

L'arredamento moderno è portato all'estremo utilizzando gli stessi rivestimenti per pareti e pavimenti.

Bagno moderno

 

Piastrelle del bagno a mosaico

Sofisticate e bellissime, le piastrelle a mosaico suggeriscono tante idee per la composizione che permettono di accompagnare un arredamento bagno di “carattere”. Ecco alcuni stili intramontabili per rendere le piastrelle a mosaico un vero e proprio elemento di arredo. 

 

Lo stile “all’italiana”

Lo stile all’italiana consiste nell’usare il rivestimento a mosaico per sottolineare una parte dell’ambiente (in questo caso la doccia). 

Bagno con piastrelle a mosaico nella doccia

 

Costo Piastrelle del bagno al mq, un listino prezzi di esempio

Il costo delle piastrelle per bagno si calcola al mq e può variare dai 5 euro/mq delle piastrelle più economiche agli 80/100 euro/mq delle piastrelle di pregio. A parte devi conteggiare anche il costo di posatura delle piastrelle nel bagno, di cui parleremo più avanti.

Per farti un’idea di quanto costa cambiare le piastrelle nel tuo bagno, ecco un esempio di listino prezzi. 

Da 4 a 10 euro

Con questo prezzo puoi trovare interessanti soluzioni sia per le piastrelle bagno moderne che per l’effetto mosaico. Rientrano in questa fascia di prezzo le piastrelle più grandi (fino a 30 x 30) in stile moderno, con colori neutri, lisce o con decorazioni minimali, oppure le piastrelle decorate più piccole (10x10). I prezzi più bassi sono quelli delle piastrelle in materiali più comuni, come il gres porcellanato o, per le piastrelle bagno lavorate a mosaico, la pasta di vetro.

Da 10 a 30 euro

In questa fascia di prezzo rientrano le piastrelle bagno moderne con forme o colori particolari, con decorazioni a rilievo, lucide, effetto pietra naturale o marmorizzate. Qui puoi trovare anche le piastrelle decorate che necessitano di doppia cottura per il fissaggio della decorazione.

Da 30 a 100 euro

In questa fascia di prezzo puoi trovare le costosissime piastrelle a mosaico anticate, i marmi ed i legni pregiati e le piastrelle di design.

I battiscopa

I battiscopa per il bagno di solito si acquistano al pezzo (vengono venduti in listelli di 1,5/2 metri), con un costo che varia da 1-2 euro per i più semplici in alluminio o pvc, fino a 25/30 euro per quelli in marmo o legno di pregio. Zoccoletti e giunzioni particolari possono avere anche prezzi superiori, a seconda della forma e dei materiali.

 

Costo posa piastrelle bagno, scopri come risparmiare!

Se il costo delle piastrelle al mq dipende dalle dimensioni del bagno, ma anche dal tipo di piastrelle scelte, il costo di posa dipende solamente da due fattori:

  • Il tipo di posa (dritta, diagonale, tassellature particolari, composizioni);
  • La superficie in mq.

In altre parole, se le opportunità per risparmiare sui materiali sono limitate - le piastrelle più a basso costo difficilmente scendono sotto ai 4 euro al mq, per i costi di posatura puoi trovare diverse offerte interessanti.

Il costo medio per la posa dritta di una piastrella 20X20 è di circa 15 euro al mq. Per la rimozione delle vecchie piastrelle del bagno e per livellare il massetto bisogna considerare il costo della manodopera, sui 9 euro al mq.

Per risparmiare ancora un po’ puoi richiedere un preventivo ai piastrellisti che lavorano nella tua zona. Se vuoi, puoi farlo in pochi minuti tramite il nostro portale. Riceverai tre preventivi relativi alla posatura delle piastrelle nel tuo bagno da tre ditte vicine alla tua abitazione nel giro di alcune ore. L’ideale per confrontare i prezzi e trovare subito l’alternativa per la sostituzione delle piastrelle del bagno che ti conviene di più.

 

Piastrelle del bagno, idee per la composizione e l'abbinamento dei colori

A seconda della tipologia di bagno, la composizione e l’abbinamento dei colori delle piastrelle può valorizzare o meno l’ambiente. Ecco alcune idee e consigli per non sbagliare nella scelta.

 

  • Trova il tuo stile. Utilizzare più idee per la composizione delle piastrelle potrebbe dare al tuo bagno un aspetto confuso: meglio scegliere uno stile e concentrarsi su quello. Lo stesso vale per l’abbinamento dei colori: scegline sempre uno che faccia da base.
  • Mai più di tre. Anche per un bagno moderno, è meglio non usare più di tre piastrelle diverse, incluse le greche.
  • Quali piastrelle per un bagno piccolo? Se il tuo bagno è piccolo e senza finestra, valorizzalo con piastrelle chiare, possibilmente grandi e senza decori che spezzino le superfici nè in verticale né in orizzontale. Ampie superfici monocromatiche (magari alternate a specchi) sono l’ideale per ingannare l’occhio e dare un senso di apertura. 
  • Usa i colori per riequilibrare gli spazi. I colori scuri assorbono la luce, quelli chiari la riflettono. Puoi sfruttare queste caratteristiche per ridimensionare eventuali sproporzioni in un bagno lungo e stretto e per dare luce ad angoli bui o rientranze anguste. 

 

 

Piastrelle in bagno, la normativa e come prendere le misure

Per calcolare il costo delle piastrelle al mq, bisogna prendere le misure in metri quadri del bagno. Innanzitutto ti servirà un metro ripiegabile da muratore o un distanziometro. Prendi accuratamente le misure di tutto il bagno (almeno fino a dove arriverà il rivestimento) e riportale su carta. Calcola l’area che intendi rivestire per ciascuna parete. Considera sempre un 10% in più di rivestimento per sostituire piastrelle rotte, etc.

A che altezza devono arrivare le piastrelle del bagno?

Per gli edifici ad uso abitativo, la normativa per i bagni ha due riferimenti: il Decreto ministeriale Sanità del 5 luglio 1975 e il regolamento edilizio del proprio Comune. 

Nella maggioranza dei casi però i rivestimenti dei bagni devono arrivare almeno a filo della parte alta degli infissi (di solito circa 1,8 m). 

Per i locali pubblici, la normativa che stabilisce l’altezza delle piastrelle del bagno è stabilita dalla ASL di competenza (di solito, le pareti devono essere impermeabili, lavabili e sanificabili per almeno due metri dal suolo).

Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it