Esempio di rubinetto da bagnoEsempio di rubinetto da bagno classico

Scegliere la rubinetteria giusta per il proprio bagno oggi è più semplice, dato che  in commercio esiste una varietà di modelli tale da adattarsi a tutti i gusti e a tutte le esigenze. I nuovi rubinetti sono più funzionali, più resistenti, hanno una miscelazione controllata che permette un consistente risparmio idrico e, grazie alle forme innovative, sono capaci di rendere originale e accattivante anche un arredo bagno classico.

Tuttavia, una scelta così vasta può creare confusione, soprattutto perché una gran parte dei modelli sono disponibili in tutte le fasce di prezzo.

Se ti stai chiedendo quale rubinetteria scegliere per il tuo bagno, questo approfondimento è dedicato a te: qui troverai una carrellata dei diversi modelli in commercio, i prezzi medi di ciascuna tipologia ed alcune indicazioni su come risparmiare sia sull'acquisto dei materiali che sull'installazione.

 

Rubinetteria bagno, quale scegliere

Fare chiarezza sui diversi modelli di rubinetti disponibili è importante per trovare facilmente quello più adatto al tuo bagno. I miscelatori bagno si dividono in diverse tipologie a seconda del tipo di comando e dell'utilizzo.

Per quanto riguarda il tipo di comando, la rubinetteria in commercio si divide in:

  • Rubinetteria Monocomando - sono i classici miscelatori che si attivano sollevando una leva. Quest'ultima, a seconda della posizione, fa uscire acqua calda o fredda. Economici e pratici da utilizzare, sono perfetti per un bagno di servizio o per un secondo bagno.
  • Rubinetteria Bicomando - i miscelatori bicomando hanno due rubinetti, uno per l'acqua calda ed uno per l'acqua fredda. I miscelatori bicomando sono utilizzati soprattutto per i bagni principali di un'abitazione e per le vasche da bagno, dato che evocano ritmi più rilassati. Tuttavia, bicomando non è necessariamente sinonimo di classico: esistono miscelatori a due rubinetti dal design contemporaneo.
  • Rubinetteria Termostatica - i miscelatori termostatici permettono di erogare acqua ad una temperatura costante, miscelando al momento acqua calda e fredda. Oltre al maggiore comfort di utilizzo, i miscelatori termostatici permettono anche di abbattere i consumi di acqua necessari alla miscelazione manuale. Per questo motivo la maggior parte dei miscelatori termostatici sono da incasso, destinati quindi ad essere installati nella doccia - notoriamente causa di un grande consumo di acqua. Tuttavia, all'occorrenza è possibile trovare anche miscelatori termostatici per il lavabo o il bidet.

Per quanto riguarda il tipo di utilizzo, vengono differenziati i miscelatori per lavabo, bidet, vasca e doccia. Prestando attenzione alle caratteristiche di ciascun modello e alle dimensioni, però, questa differenziazione può essere agevolmente superata.

 

Miscelatori bagno a cascata e alti

Un discorso a parte può essere dedicato ai miscelatori alti e ai miscelatori a cascata, sicuramente più adatti ad un bagno principale visti i prezzi più elevati.

I miscelatori a cascata sono soluzioni molto scenografiche nelle quali il rubinetto è aperto nella parte alta in modo che l'acqua scorra a vista, simulando una piccola cascata.

Il funzionamento dei miscelatori a cascata è esattamente lo stesso di un comune miscelatore mono o bicomando e, quindi, la differenza sta solamente nell'estetica maggiormente curata. A nostro avviso, i miscelatori di questo tipo sono particolarmente adatti per addolcire un arredamento moderno ed essenziale e sono perfetti per una comoda vasca da bagno a idromassaggio in cui vivere momenti di piacevole relax.

Anche i miscelatori alti sono più decorativi ed eleganti di quelli tradizionali, ma presentano dei limiti dal punto di vista della funzionalità, perché il salto dell’acqua è maggiore e, se il lavabo è piccolo, può non raccogliere adeguatamente gli schizzi. Per questo sono riservati principalmente ai lavabo da appoggio e alle vasche da bagno, ma possono essere una soluzione interessante anche per un lavabo da incasso piuttosto ampio. In un bagno in muratura, infatti, spesso vengono proposti miscelatori alti a muro o da incasso da abbinare a lavabo rettangolari anch’essi a incasso, per riprodurre lo stile dei vecchi lavatoi. 

I miscelatori alti non andranno scelti in tutti quei casi dove ci sono problemi di spazio, ad esempio in un bagno piccolo o mansardato. Sono invece una buona scelta in un bagno principale, a patto di calcolare bene la distanza da eventuali arredi appesi o ricavati nella muratura (mensole o armadietti).

 

Miscelatori bagno, tanti modelli anche tra quelli economici

Come abbiamo detto, anche tra i miscelatori di primo prezzo esiste una buona varietà di modelli capaci di incontrare tutte le esigenze, declinati in diversi stili per adattarsi a varie tipologie di arredo bagno.

  • I più economici sono i miscelatori monocomando, con prezzi che vanno dai 10 euro in su per i modelli in acciaio cromato. Dai 30 euro in su i prezzi medi per i rubinetti e i miscelatori monocomando colorati, particolarmente versatili ed adatti anche ad un bagno moderno.
  • I prezzi salgono anche nel caso dei miscelatori bagno bianchi o bianco argento e nel caso dei miscelatori bagno alti per vasche da incasso (dai 60 euro in su).
  • I miscelatori bagno da incasso o a muro, generalmente monocomando, partono da una base di 20 euro per i modelli più semplici.
  • Più costosi i miscelatori bicomando, di solito riservati al lavabo e alla vasca del bagno principale e quindi più curati nell'estetica: i prezzi medi vanno dai 40 euro in su. Stesso discorso per  i miscelatori bagno a cascata o dal design particolare: i più economici costano circa 50 euro.
  • Per finire, i comodi miscelatori termostatici, anch'essi comunemente riservati a vasche da bagno o docce poste nel bagno principale, hanno prezzi che vanno dai 40 euro in su, a seconda delle tipologie (da incasso, per vasche da appoggio, etc).

 

Come Risparmiare sull'acquisto e l'installazione della rubinetteria nuova

Se devi acquistare la rubinetteria per un bagno da arredare al nuovo o da ristrutturare, puoi risparmiare confrontando diversi preventivi di ditte che lavorano nella tua zona. 

Alcune ditte, infatti, possono avere nei propri magazzini materiale ordinato e mai ritirato, oppure invenduto, che sono disposti a vendere a prezzo scontato. Inoltre, confrontando le offerte delle ditte nella tua zona puoi risparmiare anche sull’installazione ed avere un’idea più chiara di quale può essere un buon rapporto qualità/prezzo per l’acquisto e l’installazione della rubinetteria bagno nella tua zona.

Se vuoi, tramite il nostro sito puoi richiedere diversi preventivi a ditte che lavorano vicino a te, compilando una semplice richiesta. In poche ore, riceverai tre preventivi gratuiti e comprensivi di prezzi stilati sulla base della tua richiesta e potrai valutare diverse proposte comodamente da casa. Se qualcuno dei preventivi ti soddisfa, potrai accettarlo ed avrai già trovato la soluzione giusta per te: in caso contrario, avrai comunque raccolto preziose informazioni sui prezzi medi nella tua zona che ti aiuteranno a valutare bene le prossime offerte.

Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it