scale interne con corrimano in legno chiaro

E' vero che l'architettura contemporanea ci ha abituato alle scale minimali senza parapetto nè corrimano, ma si tratta di una soluzione tanto piacevole quanto pericolosa, al punto che l'installazione del corrimano fa parte degli interventi per la prevenzione degli infortuni domestici incentivati dallo Stato italiano attraverso le detrazioni fiscali.

Il corrimano, infatti, ha la funzione fondamentale di proteggere dalle cadute accidentali.

Inoltre, può diventare anche un interessante dettaglio decorativo. I corrimani in legno sono tra i più diffusi proprio perché offrono una gradevole sensazione di accoglienza e naturalità, oltre ad essere piacevolmente caldi al tocco.

I modelli in commercio possono essere

  • modulari
  • su misura.

I corrimani modulari sono costituiti da moduli di dimensione variabile (1-3 metri lineari), da posare utilizzando appositi kit. Possono essere facilmente segati a misura e giuntati con pioli e raccordi in acciaio inox. Per le scale curve si utilizzano appositi moduli in legno curvabile.

I corrimani su misura, invece, sono altamente personalizzabili e consentono di scegliere l’essenza preferita, da abbinare ai rivestimenti dei gradini o al parquet.

In questo articolo parleremo dei prezzi dei diversi tipi di corrimani in legno per interni ed esterni, con i costi di posa. Inoltre, approfondiremo le detrazioni fiscali 2018 per rifacimento/installazione di rampe, scale e parapetti.

Il corrimano in legno per scale interne

I corrimani in legno sono impiegati in particolare per gli interni, per via della naturale sensibilità all'acqua di questo materiale. Ecco una panoramica dei prezzi orientativi.

Prezzi dei corrimani in legno

Tipo Prezzo indicativo
corrimano in legno grezzo (tondo o sagomato) 6 euro/ml
corrimano in legno laccato bianco 8-10 euro/ml
corrimano in legno finito noce 10-15 euro/ml
corrimano in legno massello pronta consegna da 15 euro/ml con ampie variazioni a seconda dell’essenza
corrimano in legno massello su misura 50 euro/ml (tondo) - 70 euro/ml (sagomato)
corrimano in legno curvo 100 euro/ml

 

A parte bisogna aggiungere il costo del kit di installazione, composto da mensole, terminali, giunti e ferramenta per il montaggio.Un corrimano in legno di abete grezzo completo di kit di montaggio costa indicativamente 40 euro al metro lineare. Il solo kit di montaggio costa orientativamente 40-50 euro per ogni modulo (150-300 cm).

Corrimano in legno: costi di posa

La posa in opera di un corrimano di circa 3 metri di lunghezza costa in media 40 euro, cui bisogna aggiungere il costo di eventuali tagli e adattamenti.

I costi di posa variano a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi dei corrimani in legno nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare corrimani in offerta - alcune ditte godono di convenzioni con i rivenditori e possono acquistare il tuo corrimano per te a prezzo scontato.

Preventivi per il corrimano in legno... e se non ho tempo?

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti vicini a dove vivi tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per il tuo corrimano in legno da tre ditte specializzate della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi: se nessuno di essi ti interessa, non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta migliore per te!

Il corrimano in legno per ringhiere e scale esterne

Il legno è un materiale delicato con un alto contenuto d'acqua che, se esposto alle intemperie, può essere facilmente soggetto all'attacco di muffe o a fessurazioni per effetto degli sbalzi termici.

Per utilizzare il corrimano in legno anche in esterno è possibile orientarsi su essenze particolarmente resistenti e povere d'acqua. I legni utilizzati per i parapetti da interno non sono particolarmente adatti, in particolare specie africane come l'ako e l'ayous, facilmente attaccabili da funghi e batteri.

Meglio orientarsi piuttosto su un buon corrimano in legno tenero (abete o pino) da trattare con impregnanti specifici per l'esterno, oppure optare per legni impiegabili anche in esterno, come il frassino.

Un corrimano in frassino costa indicativamente 95-100 euro al metro lineare ed è disponibile con diverse finiture sia chiare che scure.

Se vuoi utilizzare un corrimano in legno anche in posizione scoperta e particolarmente esposta alle intemperie, ti consigliamo di indirizzarti su corrimano in pvc. Il pvc è assolutamente impermeabile, inattaccabile da muffe e batteri e caldo al tatto, proprio come il legno. Il prezzo di un corrimano in pvc effetto legno è di circa 40 euro/ml.

Corrimano in legno e detrazioni fiscali

Con l'ultima legge Finanziaria sono state prorogate fino al 31 dicembre 2018 le detrazioni fiscali per la ristrutturazione, comprendenti il rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta per le opere finalizzate a prevenire gli infortuni domestici.

Tra gli interventi incentivabili ci sono

  • installazione del corrimano su una scala esistente;
  • installazione del corrimano nell'ambito del rifacimento di scale o rampe, della costruzione di scale interne o della realizzazione di scale di sicurezza.

Per ottenere le detrazioni è necessario pagare con bonifico parlante contenente la seguente causale:

Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986. Pagamento fattura n. ... del ... a favore di ... partita Iva ... Beneficiario della detrazione ... codice fiscale ...

E' inoltre necessario conservare le fatture e le ricevute di pagamento relative all'intervento per cui si chiede il rimborso.

Per i lavori su parti comuni condominiali occorre acquisire e conservare la seguente documentazione:

  • certificazione dell'amministratore che contenga la quota che il singolo condomino può portare in detrazione e che attesti che sono stati adempiuti gli obblighi di legge;
  • delibera dell'assemblea condominiale che autorizza all'esecuzione dei lavori e tabella millesimale per ripartizione delle spese;
  • domanda di accatastamento, se l'immobile non è censito;
  • ricevuta di pagamento dell'Imu, se dovuta;
  • eventuali permessi o titoli abilitativi necessari all'esecuzione dei lavori o, se non servono permessi, una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà che riporti quali lavori sono stati eseguiti e la data di inizio. E' possibile portare in detrazione anche i costi burocratici e di progettazione.
Media calcolata su 1 voto
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it