Bagno con stile Tadelakt

Il tadelakt è una tecnica che per molti secoli ha suscitato meraviglia negli Europei alla loro prima visita in Marocco. Passeggiando per le sale dei palazzi di Marrakech o visitando i riad marocchini è difficile non notare i lucenti rivestimenti monolitici che ricoprono pavimenti, vasche e fontane.

Quello che ancora oggi sorprende è la capacità degli artigiani marocchini di rendere perfettamente impermeabili costruzioni in terra usando solo materiali naturali. Del resto l'acqua è un bene molto prezioso in zone aride come il Nord Africa e conservarla è una priorità.

Lo stucco orientale, come viene anche definito il tadelakt, è arrivato nel nostro Paese assieme ai rituali tradizionali di cura del corpo di origine araba, in particolare i bagni in hammam.

Non stupisce la somiglianza estetica con altri tipi di stucchi idrorepellenti diffusi nel Nord-Est Italia (come lo stucco veneziano).

La lavorazione necessaria per impermeabilizzare una superficie con questa tecnica è notevole e richiede molto tempo e molta pazienza. Per questo si è pensato di usare le materiali e tecniche contemporanee per creare una versione moderna del Tadelakt, sufficientemente robusta ed economica da poter essere usata per superfici estese e sottoposte ad intenso calpestio.

 

Tadelakt: prezzi

Nella sua versione tradizionale, il tadelakt ha costi per possono toccare i 300 euro/mq. La lavorazione è interamente artigianale ed eseguita sul posto. I prezzi dipendono anche dai materiali utilizzati: se si impiegano pigmenti di pregio e saponi interamente naturali, i costi sono maggiori.

Il tadelakt moderno invece ha un costo simile ad altri stucchi impermeabili, con prezzi che vanno da 25 a 80 euro/mq.

 

Quanto costa un tadelakt in bagno?

Non esiste al momento un vero e proprio listino prezzi per il tadelakt in bagno che sia valido in tutte le regioni italiane. Il motivo è che questa tecnica è ancora poco diffusa.

Gli artigiani che hanno la formazione necessaria per realizzarla sono pochi e concentrati soprattutto in regioni con una comunità marocchina numerosa come Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna.

I materiali per realizzare il tadelakt, inoltre, hanno un costo molto variabile a seconda se si utilizzano prodotti importati o di origine locale.

Per essere sicuro di pagare il giusto prezzo ti consigliamo di confrontare almeno due o tre preventivi. Confrontare più offerte ti consente di:

  • capire quali sono i prezzi medi del tadelakt nella tua città e scartare le proposte palesemente fuori mercato;
  • trovare artigiani disponibili a trattare sul prezzo, specie per grandi metrature;
  • chiedere un sopralluogo gratuito e l'esecuzione di un piccolo campione sul muro - serve a te a verificare le competenze tecniche dell'artigiano che scegli e a quest'ultimo a compilare un preventivo più preciso.

 

Raccogliere i preventivi per il tadelakt

Trovare professionisti in grado di eseguire questa tecnica non è semplice e raccogliere i preventivi può portarti via diverso tempo.

In alternativa, puoi richiedere preventivi ad artigiani specializzati nella tua zona tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre professionisti vicini a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al caso tuo, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione più adatta a te!

 

Tadelakt in bagno

Il tadelakt viene spesso utilizzato al posto della piastrellatura, sia per gli interni che per gli esterni. La sua applicazione naturale è in bagno, dove permette di ricoprire lavabi, docce e vasche in muratura con una superficie continua dall'aspetto lucido e dai colori brillanti, senza eguali per fascino e durata.

La bellezza tutta mediterranea di questo rivestimento ha conquistato i designer in tutto il mondo. Viene spesso proposto come alternativa naturale per creare un bagno senza piastrelle in stile rustico-chic. E' perfettamente integrabile con altre decorazioni, come il mosaico o i decori in stucco.

Le potenzialità per quanto riguarda la scelta dei colori sono infinite, anche se si tende ad utilizzare pigmenti di origine naturale come l'ossido di rame o di ferro, che danno vita a tinte luminose e allegre come il giallo, il rosso, l'arancio, il verde e il blu.

 

Tadelakt: tecnica

La tecnica del tadelakt è tanto semplice quanto lunga da realizzare. Occorrono circa due giorni anche per piccole superfici, per rispettare i tempi di asciugatura dei diversi strati. Ecco le diverse fasi:

1. Preparazione

L'intonaco per tadelakt può essere acquistato online dai paesi di origine al costo di circa 70 euro/25 kg. Si tratta di uno stucco con una proporzione particolarmente alta di calce rispetto agli inerti (argilla di fiume, calcare di origine marina o polvere di marmo).

Per impastare si utilizza una impastatrice planetaria per malte, che funziona a basse velocità rendendo il composto più appiccicoso e compatto. Serve anche ad aggiungere i pigmenti all'impasto secco.

2. Stesura

Il tadelakt può essere applicato anche sul cemento o su qualsiasi superficie ruvida. Sulla muratura vengono applicati due o tre strati sottili di stucco con l'ausilio di un frattazzo (in legno o in acciaio) e di una normale cazzuola.

Il tadelakt viene poi compattato e lucidato con pietre di fiume. Questa operazione è facoltativa e serve a rendere il tadelakt più liscio. Per una finitura più rustica, si può stendere lo stucco con un rullo di spugna.

3. Finitura

Per diminuire ulteriormente l'assorbimento d'acqua si stende sulla superficie asciutta uno strato di sapone nero, un prodotto tipico del Marocco a base di olio di olive nere, precedentemente fatto sciogliere a bagnomaria. Da ultimo è possibile proteggere il tadelakt, come qualsiasi altro stucco, con della comune cera d'api. L’inceratura viene eseguita dopo circa un mese.

 

Tadelakt moderno

Il tadelakt tradizionale ha forti limiti applicativi. Non può essere realizzato direttamente sulla piastrellatura esistente, né può essere utilizzato per le pavimentazioni sottoposte ad un intenso calpestio. Inoltre, lo strato protettivo con sapone nero col tempo viene lavato via dall'acqua e va costantemente ripristinato.

Per poter usare il tadelakt anche per gli esterni e per le superfici non decorative, si utilizza una particolare finitura che richiama il tadelakt, ma che è a tutti gli effetti un rivestimento in microcemento. La sua resistenza agli urti e alle abrasioni è altissima e può essere steso anche sul precedente rivestimento, con un consistente risparmio di tempo e di denaro.

Media calcolata su 1 voto
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it