Angolo con MuffaEsempio di casa con problemi di umidità sulle pareti

Le macchie di umidità possono causare la formazione di muffe, che a loro volta possono essere dannose per la salute. Naturalmente, non tutte le spore di muffe sono dannose per l'uomo, ma sono quasi tutte dei potenti allergeni.

Inoltre, umidità e infiltrazioni possono far comparire aloni giallastri sui muri, sgretolare l'intonaco e persino causare danni strutturali. Il buon senso spinge a cercare di risolvere il problema in maniera permanente e, possibilmente, rapida.

Per togliere le macchie di umidità dalle pareti in maniera efficace bisogna capire da dove proviene. In questo articolo, parleremo di come eliminare macchie di umidità dai muri identificandone l’origine e mettendo in atto l’intervento più opportuno.

 

Macchie di umidità: possibili cause

Le cause dell'umidità possono essere molteplici, ecco le principali e i segnali che le accompagnano.

1. Umidità di risalita

Il muro assorbe l'umidità del terreno e viene trasportata in alto per risalita capillare. Causa macchie e affioramenti di sali nella parte bassa dei muri, a contatto con il terreno.

2. Condensa

La differenza di temperatura tra l'aria nella stanza e i muri interni causa la formazione di goccioline di umidità sulle parti più fredde della parete. Causa le macchie di muffa negli spigoli delle stanze ed intorno agli infissi.

3. Umidità da costruzione

Frequente nelle nuove costruzioni e nelle case dai muri molto spessi. Può facilitare la formazione della condensa.

4. Infiltrazioni

Il tetto e le terrazze non sono ben isolate e l'acqua piovana entra. Causa macchie e gocciolamenti isolati nei punti di ingresso dell'acqua.

5. Umidità da terrapieno

Arriva dal terreno attraverso falde sotterranee o acque di scolo. Causa ampie macchie e affioramenti di sali sul pavimento e sulla parte bassa dei muri. In questa categoria è possibile mettere anche le macchie causate da allagamenti o esondazioni di fiumi.

 

Macchie di umidità sul muro: quanto costa toglierle?

Quando si hanno problemi di muffa e macchie di umidità in casa, per prima cosa si tende ad eliminarle per scongiurare il rischio di danni alla salute.

Gli interventi possibili sono tre:

  1. applicazione di un ciclo antimuffa - disinfetta il muro eliminando muffe ed alghe e uccidendo il ceppo micotico all'interno del muro. Un trattamento antimuffa costa da 4 a 7 euro/mq, più i costi della tinteggiatura.
  2. creazione di un rivestimento in cartongesso antimuffa - crea uno strato impermeabile che isola la stanza dal muro umido, togliendo ossigeno alla muffa. I costi vanno da 30 euro/mq in su.
  3. posa di un intonaco deumidificante, a base di calce e pozzolana naturale, dal costo medio di 15 euro/mq (solo lo strato risanante, non tutto il corpo dell'intonaco).

I prezzi subiscono ampie variazioni a seconda dei prodotti utilizzati e dei costi della manodopera, che variano a seconda della località.

 

Eliminare le macchie di umidità dai muri e risparmiare

Se hai un problema di infiltrazioni o di umidità molto esteso, i costi di risanamento delle pareti possono essere alti. Per capire se i prezzi che ti vengono proposti sono equi, il modo più semplice è confrontare due o tre preventivi di ditte edili nella tua città.

Confrontare le offerte ti permette di

  • capire quali sono i prezzi medi degli interventi di risanamento nella tua zona e scartare subito le proposte fuori mercato;
  • trovare ditte disponibili a trattare sul prezzo della manodopera; in alcuni casi puoi trovare professionisti che lavorano anche per costruttori o ditte edili, disponibili ad intervenire nei periodi di minore lavoro a prezzi scontati.
  • Chiedere un sopralluogo gratuito per valutare il tipo di intervento da eseguire. Un sopralluogo è fondamentale per compilare un preventivo preciso, specie riguardo ai costi.

Raccogliere velocemente i preventivi

Togliere le macchie di umidità dalle pareti non è un lavoro che può essere rimandato a lungo. Raccogliere i preventivi, però, richiede tempo. Se hai tanti impegni (e se vuoi) puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al caso tuo, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione più adatta a te!

 

Intonaco deumidificante - umidità di risalita

Come togliere l’umidità dai muri? Come abbiamo visto, ogni problema ha la sua soluzione specifica. Ad esempio, per l’umidità capillare, che non è possibile trattare altrimenti, la soluzione migliore è l’intonaco deumidificante. Altri tipi di intervento sono poco efficaci o, come nel caso del cartongesso, potenzialmente nocivi, perché intrappolano l'acqua nel muro.

E’ un intonaco a base di materiali naturali estremamente traspiranti come calce pozzolana (molto resistente ai sali), cui viene aggiunta cera naturale, polvere di marmo o calcare e fibre vetrose di origine minerale.

L'intonaco deumidificante ha due effetti combinati:

  • contribuisce a mantenere asciutto il muro assorbendo l'umidità in esso contenuta e portandola all'esterno, dove viene eliminata per evaporazione;
  • evita l'affioramento dei sali e la formazione di macchie di umidità;
  • previene la carbonatazione delle pareti in calcestruzzo e il conseguente indebolimento strutturale.

Sopra l’intonaco deumidificante è possibile creare una finitura liscia ad intonachino, su cui viene applicata della comune idropittura traspirante. Si preferisce l’idropittura ai silicati, che contribuisce a proteggere il muro dall'umidità esterna, permettendo l'evaporazione di quella presente nel muro.

 

Cartongesso antimuffa - macchie di umidità su soffitto e spigoli

Il cartongesso antimuffa è un cartongesso idrorepellente particolarmente adatto per chi ha problemi di condensa, con le caratteristiche macchie di umidità su soffitto e parte alta delle pareti. Il cartongesso antimuffa viene venduto in pannelli pretagliati da incollare direttamente sulla parete soggetta ad umidità.

Permette di creare un cappotto interno/controsoffitto che ha una temperatura simile a quella interna della stanza e che, quindi, scoraggia la formazione di condensa, oltre a migliorare l'isolamento termico dell'ambiente contribuendo al risparmio energetico. In alternativa, è possibile creare un cappotto anticondensa in sughero o utilizzare speciali intonaci termici anticondensa.

 

Pittura risanante - macchie di umidità da infiltrazioni

Per togliere le macchie di umidità dal muro generate da allagamenti o infiltrazioni di cui si sono eliminate le cause occorre

  • eseguire una rasatura per eliminare l'intonaco danneggiato e rendere la superficie liscia e compatta;
  • coprire le macchie con pittura risanante antiumidità oppure con della cementite (un fondo vetrificante naturale) da tinteggiare con idropittura traspirante.

Naturalmente è possibile togliere piccole macchie di umidità dal muro anche da soli, se l'intonaco è ancora integro e solo dopo averlo fatto asciugare molto bene. Basta utilizzare i detergenti antimuffa in commercio, che sbiancano le macchie rendendole facili da coprire anche con l’idropittura.

Media calcolata su 8 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it