per un calcolo dei caloriferi preciso e in regola con la normativa meglio affidarsi a un professionista

Il calcolo termico e il corrispondente calcolo dei termosifoni è uno dei passaggi obbligati sia quando si costruisce una nuova abitazione che quando si sostituiscono i radiatori esistenti con altri con prestazioni differenti, perché è necessario stabilire quanti radiatori posizionare in ogni stanza e quanti elementi deve avere ciascun radiatore.

Può essere

  • tecnico
  • empirico.

Il calcolo tecnico viene utilizzato dai tecnici progettisti di impianti termici e tiene presente una variabile che non è invece contemplata nel calcolo empirico: la potenza termica dispersa dalle pareti e dagli infissi. Per stabilire l'impatto che la dispersione termica ha sul calcolo dei caloriferi per stanza bisogna considerare una serie di fattori, che vanno dai ponti termici alla trasmittanza delle pareti, alla differenza tra temperatura interna ed esterna al coefficiente di esposizione.

Una serie di passaggi complessi che, per praticità, spesso sono sostituito da un calcolo empirico, più maneggevole.

La formulaè molto semplice: volume della stanza x coefficiente termico.

Il coefficiente termico è espresso in kcal/mc e può essere rapidamente aggiustato in base alla fascia climatica in cui si trova l'immobile.

Quello che si ottiene è il fabbisogno termico dell'abitazione espresso in kcal/h da suddividere tra diversi radiatori in base alla potenza termica di ciascun radiatore, riportata nella scheda prodotto.

A volte la potenza termica dei radiatori è espressa in Kw. Per trasformare le calorie in Kwatt basterà considerare che 1 Kwatt è pari a 862 kcal es. 100 kcal=0,116 Kw.

In questo articolo troverai un esempio concreto di calcolo dei caloriferi di un appartamento per la definizione del numero di elementi e quindi dei costi.

Calcolo calorie/kw termosifoni: un esempio di applicazione

Esistono molti tool per il calcolo dei termosifoni online, ma conoscendo il procedimento è possibile applicarlo da soli facendo gli opportuni aggiustamenti.

Prendiamo come esempio un appartamento di 100 mq a Milano, posto al secondo piano di un edificio costruito prima del 1980 (classe energetica G = non coibentato), altezza dei solai 3 metri. Si prenderà come riferimento la superficie riscaldata, esclusi terrazzi, balconi, ecc.

Per prima cosa si calcola il volume da riscaldare:

100 x 3= 300 mc.

A questo punto si moltiplica il volume ottenuto per il coefficiente termico, "aggiustato" in base alla fascia climatica (si va da 27 a 42 Watt/mc).

Coefficiente termico indicativo per fascia climatica

Fascia climatica Coefficiente termico
Milano (fascia climatica E) 38 Watt/mc
Roma (fascia climatica D) 32 Watt/mc
Napoli (fascia climatica C) 30 Watt/mc
Palermo (fascia climatica B) 29 Watt/mc

 

Per trovare la tua fascia climatica puoi consultare la tabella dei gradi giorno dell’Enea oppure l’allegato A al Decreto del Presidente della Repubblica del 26 agosto 1993, n. 412.

In caso di scarso isolamento termico si aumenterà il coefficiente termico di circa 5 watt, quindi, il nostro appartamento avrà un fabbisogno termico di

300 x (38+5) = 300 x 43= 12.900 Kcal da ripartire per i diversi radiatori.

Calcolo degli elementi dei radiatori e preventivo di spesa

Ora non ci resta che calcolare quanti radiatori ci servono e che dimensione devono avere.

Convertiamo le kcal in Kw, visto che la potenza termica sulle schede tecniche dei radiatori è spesso espressa in questa unità di misura.

12.900 / 862 = 14,9 Kw

Mettiamo di voler usare dei classici termosifoni tubolari in ghisa. Un radiatore medio (50 x 60 x 16, interasse 50 cm) ha una potenza termica di 75 watt per elemento. Un radiatore da 20 elementi avrà quindi una potenza termica di

20 x 75 = 1500 watt = 1,5 Kw

Se usassimo solo radiatori di questo materiale e dimensione dovremmo utilizzarne circa 10.

Nel calcolo dei radiatori di ciascuna stanza è bene tenere presente che in alcuni ambienti (es. il bagno) è più confortevole avere una temperatura leggermente più alta, perciò si sceglieranno radiatori con una potenza termica leggermente superiore al fabbisogno.

Il costo dei termosifoni in ghisa è di circa 20 euro ad elemento, quindi, avremo

20 elementi per radiatore

10 radiatori

20 x 10 = 200 elementi scaldanti

200 x 20 euro ad elemento = 4000 euro di spesa, più l'installazione.

Costi di posa e un consiglio per risparmiare

Oltre al costo dei termosifoni bisogna anche considerare i costi di posa, circa 50 euro a radiatore. La posa va sempre affidata ad un professionista del settore, in grado di rilasciare la dichiarazione di conformità, e che potrà aiutarti anche nella scelta e nel dimensionamento dei termosifoni.

I costi di posa variano a seconda delle zone, anche in funzione dei costi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea del costo dei termosifoni nella tua città;
  • trovare installatori disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare radiatori in offerta - alcune ditte specializzate godono di sconti presso i rivenditori di termoidraulica e possono acquistare i tuoi termosifoni per te a prezzo scontato.

Preventivi per i nuovi termosifoni... senza stress

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a installatori della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i tuoi nuovi radiatori da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione migliore per te!

Resa termica e calcolo dei termosifoni: l'esempio dell'alluminio

Facciamo invece un esempio di come verrebbe il calcolo degli elementi dei termosifoni utilizzando radiatori in alluminio, i più diffusi per il buon rapporto qualità/prezzo.

Resa termica termosifoni in alluminio (∆T50 K)= 194 watt per elemento

Un radiatore da 10 elementi ha una potenza termica di

10 x 194 = 1940 Watt = 1,94 Kw

Considerato che il fabbisogno termico del nostro appartamento era di 14,9 Kw ci serviranno almeno 80 elementi scaldanti ripartiti in diversi radiatori (es. 5 da 10 elementi e 6 da 5 elementi).

Il costo dei termosifoni orizzontali in alluminio è di circa 10 euro ad elemento, quindi, avremo 80 elementi x 10 euro ad elemento = 800 euro di spesa più l'installazione. Ecco che quindi il materiale di cui è realizzato il radiatore può fare la differenza nel prezzo finale.

I radiatori di nuova generazione di solito hanno una buona resa termica. Ad esempio, un termoarredo verticale in acciaio (1800 mm x 354 mm, interasse 444 mm) ha una resa termica media di 1300 Watt e costa circa 250 euro.

Media calcolata su 2 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it