i migliori radiatori in alluminio hanno una verniciatura anti corrosiva

Quali sono i migliori termosifoni sul mercato? Dipende da quali sono le esigenze.

La prima cosa da fare è capire quali sono le caratteristiche che deve avere per te il termosifone ideale. Partendo da alcuni punti fermi.

Costo. Il costo di un termosifone dipende in larga misura dal materiale di cui è realizzato (ghisa, acciaio, alluminio, plastica) e dalla tipologia.

Modello. La scelta del modello si basa più che altro sull'estetica. Ecco le tipologie più diffuse:

  • lamellari
  • tubolari
  • a piastre
  • a superficie (o a quadro)
  • svedesi.

Lo spazio disponibile e la distanza tra gli attacchi (interasse) influenzeranno la scelta del modello - in alcuni casi particolari può essere necessario acquistare un termosifone su misura.

Alcuni termosifoni sono compatibili con l'attacco centrale, un attacco ad interasse fisso presente nelle nuove costruzioni che consente di sostituire il radiatore con uno più piccolo o più grande senza dover modificare l'impianto.

I radiatori possono essere verticali o orizzontali, da parete o da centro stanza, da abbinare tra loro ottenendo la migliore combinazione di funzionalità ed estetica.

Consumi. Alcuni termosifoni hanno una maggiore resa termica di altri. Il consumo dipende anche dal tipo di funzionamento: i termosifoni idraulici consumano mediamente meno di quelli elettrici. Questi ultimi, però, hanno il pregio di non necessitare della caldaia e di poter essere alimentati anche con pannelli fotovoltaici.

I prezzi dei termosifoni

I radiatori più economici sono quelli in plastica, che costano circa 7 euro ad elemento.

I termosifoni in alluminio hanno un costo medio di 10 euro ad elemento, che può arrivare anche a 50 euro ad elemento nel caso dei radiatori di design.

I termosifoni in acciaio, più robusti, costano in media 8-10 euro per elemento, anche qui con ampie variazioni a seconda del modello e della finitura.

I termosifoni in ghisa, apprezzati soprattutto per lo stile retrò, hanno un costo di circa 20 euro ad elemento.

Il prezzo dipende anche dal modello. Ad esempio, il prezzo dei termosifoni tubolari può variare in base al numero di colonne. Maggiore è il numero di colonne, maggiore è la superficie radiante esposta all'aria e l'efficienza del termosifone.

Quanto costa un termosifone elettrico?

Bisogna fare una doverosa distinzione tra termosifoni e termoarredo. I termosifoni servono a scaldare l'ambiente, mentre i termoarredo sono complementari al riscaldamento domestico e possono servire a riscaldare nei mesi primaverili/estivi oppure a scaldare gli asciugamani - come nel caso degli scaldasalviette da bagno.

I termosifoni elettrici ad olio sono molto simili, esteticamente, ai tradizionali termosifoni a piastre.

Un piccolo termosifone elettrico a olio da 12 elementi (1800 w), programmabile, costa circa 500 euro.

Sebbene suscitino opinioni contrastanti per quanto riguarda l'estetica, i radiatori svedesi (o termoconvettori senza ventole) hanno un costo contenuto, sono silenziosi e garantiscono consumi energetici bassi. Un radiatore svedese da 1500w costa in media 200 euro.

Quanto costa installare un termosifone?

L'installazione di un termosifone costa in media 50 euro più la chiamata dell'installatore. A parte vanno conteggiate le eventuali modifiche dell'impianto idraulico e le opere murarie. Installare una nuova caldaia costa (solo di manodopera) circa 300 euro.

I costi di posa variano a seconda delle zone, in base ai prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea di quanto costano i termosifoni che vorresti nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare termosifoni in offerta - alcune ditte specializzate godono di sconti presso i rivenditori di termoidraulica e possono acquistare per te termosifoni delle migliori marche ad un prezzo conveniente.

Preventivi per i nuovi termosifoni... anche se hai poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a installatori della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i tuoi nuovi termosifoni da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione giusta per te!

Scegliere i termosifoni migliori

Se la scelta del modello, tra le tante offerte, è un po’ complicata, dal punto di vista dei materiali è relativamente semplice.

I termosifoni in ghisa scaldano lentamente, ma rilasciano il calore altrettanto lentamente: sono indicati nelle ristrutturazioni, specie se c'è la necessità di scaldare per molte ore al giorno.

L'alluminio, leggero e facile da lavorare, viene impiegato soprattutto per realizzare termosifoni moderni con forme snelle e accattivanti. Tende a scaldarsi e a raffreddarsi velocemente, risultando più indicato per appartamenti e aziende in cui c'è una buona coibentazione dell'edificio.

I termosifoni in acciaio oltre che leggeri sono robusti e durevoli, ma hanno anche costi più elevati. Vanno bene sia per le abitazioni che per le aziende ma, come per i termosifoni in alluminio, la bassa inerzia termica li rende più efficienti se l'edificio è ben coibentato.

I termosifoni in plastica sono ecologici ed hanno buone performance dal punto di vista termico, ma sono impiegati soprattutto in locali pubblici e aziende per l'estetica e la durata inferiore ad altre tipologie.

Come si riconosce un buon termosifone?

I parametri con cui si riconosce un buon termosifone sono

  • potenza termica - non è un valore assoluto, ma dipende da materiale, modello e dimensioni; può servire per fare confronti tra modelli in relazione alla resa termica del termosifone;
  • qualità dei materiali - lo spessore e la qualità delle finiture (es. la presenza di un trattamento anticorrosivo per i radiatori in alluminio) possono indicare un radiatore di buona qualità;
  • garanzia - più è estesa la garanzia, più si ha la probabilità di trovarsi di fronte ad un buon prodotto;
  • assistenza - è buona regola verificare la possibilità di usufruire di assistenza tecnica fornita dal produttore che raggiunga la tua zona.

Un aspetto che interessa molti è l'impatto ambientale. Oltre ai termosifoni in plastica, anche i termosifoni in alluminio possono essere ecologici. Fondital, ad esempio, al di là delle opinioni sui modelli, offre una linea di termosifoni in alluminio di seconda fusione.

Media calcolata su 4 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it