uno scaldasalviette di design per il bagno

Scaldasalviette e termoarredi sono ottimi per regalare un aspetto più moderno al bagno o al soggiorno, riducendo gli ingombri e sfruttando razionalmente lo spazio disponibile.

Gli scaldasalviette hanno una potenza termica limitata e sono destinati principalmente a scaldare la biancheria da bagno, ma possono servire anche a togliere l'umidità dai vestiti, ad asciugare qualche piccolo capo di abbigliamento o a scaldare il bagno nelle stagioni più miti.

I radiatori-scaldasalviette, invece, sono veri e propri radiatori con elementi orizzontali che consentono di scaldare i teli da bagno.

I termoarredi sono radiatori dal design particolare che non hanno nulla da invidiare a dei complementi d'arredo e possono essere integrati virtualmente in qualsiasi arredamento, dal vintage al high tech. La progettazione rimane molto attenta e questi radiatori hanno comunque un'ottima resa termica. Alcune difficoltà possono invece sorgere per gli attacchi: radiatori di forma inusuale possono essere difficili da collocare al posto dei vecchi radiatori.

In questo approfondimento parleremo dei prezzi e dei costi di installazione di scaldasalviette e termoarredo, oltre a darti alcune idee per bagno e soggiorno.

Scaldasalviette e termoarredo di design: prezzi

Scaldasalviette e termoarredo possono avere funzionamento

  • idraulico
  • elettrico
  • misto.

La tipologia più economica è, in generale, quella a funzionamento elettrico, mentre i più cari sono quelli a funzionamento misto, sia idraulico che elettrico.

I costi dipendono anche dal materiale di cui sono realizzati e dalla dimensioni.

Quanto costa uno scaldasalviette?

Gli scaldasalviette in alluminio hanno un costo che va da 30 euro in su, mentre quelli in acciaio partono da 100 euro in su. I più cari sono quelli in ghisa, che partono da 200-300 euro. Gli scaldasalviette di design hanno prezzi ancora maggiori: i modelli più semplici raramente scendono sotto i 500 euro.

Quanto costa un termoarredo?

I termoarredo di design più economici sono in alluminio. Il prezzo dei radiatori di alluminio è di circa 10 euro ad elemento, ma dipende moltissimo dal modello: ad esempio, un radiatore verticale a piastre con attacco centrale da 3 elementi costa circa 250 euro.

I termosifoni d'arredo in acciaio a parità di dimensioni hanno costi simili o leggermente più alti, ma questo materiale è spesso utilizzato per realizzare la struttura dei grandi termoarredo di design, che possono costare oltre 1.000 euro.

I termoarredo in ghisa hanno spesso un design retrò simile a quello dei radiatori tubolari ed un costo di circa 20 euro ad elemento. I modelli più moderni sono verticali, colorati e possono adattarsi anche a superfici curve.

Scaldasalviette e termoarredo di design: costi di posa

L'installazione di un termoarredo o di uno scaldasalviette costa circa 50 euro più la chiamata del tecnico, le eventuali modifiche dell'impianto idraulico e le opere in muratura. Ogni tipo di radiatore deve essere necessariamente installato da un tecnico qualificato, ad esclusione di quelli freestanding con alimentazione elettrica, per i quali basta inserire la presa.

I costi di posa possono variare a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi di termoarredi e scaldasalviette nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare termoarredi in offerta - alcune ditte possono acquistare materiale termoidraulico direttamente dal produttore a prezzo scontato.

Preventivi per i termoarredi... tra un impegno e l'altro

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a installatori della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per il nuovo termoarredo da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione giusta per te!

Termoarredo di design per il soggiorno: 3 idee

Anche i radiatori risentono delle tendenze del mondo dell'interior design. Eccone tre da non perdere assolutamente.

  1. Come un quadro. I radiatori con cover decorata sono uno dei grossi trend di questo 2018. La struttura è quasi sempre in acciaio e l'efficienza termica paragonabile a quella di altre tipologie. Alcuni sono addirittura personalizzabili con l'immagine che si preferisce. Il costo medio va da 1.000 a 1.300 euro.
  2. Colorati. I radiatori colorati, specie di colori pastello, sono perfetti sia in un soggiorno classico che in un soggiorno shabby chic.
  3. Riciclati. I radiatori in alluminio pressofuso, per così dire "riciclato", sono un'alternativa ecologica ed economicamente vantaggiosa. Oltre che trendy.

Termoarredo di design per il bagno: 3 idee

E per quanto riguarda il bagno? Quali sono le novità di questo 2018?

  1. A pettine. Tubolari o a piastra, i termoarredi "a pettine" stanno conquistando il mercato. Ideali per chi cerca un radiatore scaldasalviette elettrico dal design originale per dare un tocco in più ad un bagno minimalista.
  2. A spirale. I radiatori e gli scaldasalviette con design a spirale sono perfetti per addolcire un arredo bagno dalle linee troppo spigolose.
  3. Stile industriale. I termoarredi in stile industriale, realizzati in alluminio ultrasottile, sembrano più delle sculture di arte moderna che dei radiatori. Ottimi per dare un tocco in più ad un bagno senza piastrelle.

Termoarredi, scaldasalviette e agevolazioni fiscali

Con l'ultima legge di Stabilità le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione sono state prorogate fino al 31 dicembre 2018, con alcune novità.

Per alcuni lavori i rimborsi Irpef sono passati dal 65% al 50%, inclusa

  • installazione di termoarredi e sostituzione dei radiatori;
  • installazione di valvole termostatiche sui radiatori esistenti.

Rimane invece al 65% il rimborso per l’installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia termica sui caloriferi esistenti insieme ad una caldaia a condensazione di classe A con sistemi di termoregolazione evoluti. Con l’espressione “caldaie con sistemi di termoregolazione evoluti” si intende caldaie dotate di una delle seguenti componenti aggiuntive:

  • termostato elettronico ambientale;
  • centralina di termoregolazione e sensore ambientale;
  • controllo elettronico con sensori ambientali.

Per approfondire come chiedere l’ecobonus puoi leggere il nostro articolo sulla riqualificazione energetica.

Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it