un termoarredo è l'ideale per ridurre gli ingombri in un bagno stretto

I termoarredi per il bagno consentono di creare soluzioni di grande effetto e di armonizzare i radiatori con lo stile del bagno, sfruttando spazi che, altrimenti, resterebbero inutilizzati (es. la parete sopra la vasca da bagno).

I modelli in commercio possono essere

  • da parete
  • freestanding.

I termoarredi da parete possono avere funzionamento idraulico, elettrico o misto. Gli ultimi due sono ideali per chi vuole un radiatore che funzioni anche senza accendere la caldaia, utilissimo nei mesi meno freddi dell'anno.

I termoarredi freestanding o a libera installazione, invece, hanno funzionamento elettrico. Si scaldano semplicemente inserendo la presa e possono essere installati a centro stanza o persino spostati da una stanza all'altra a seconda delle esigenze.

Per quanto riguarda i materiali, i termoarredi per il bagno possono essere in alluminio, acciaio o ghisa. I termoarredi in alluminio sono leggeri, economici e efficienti per scaldare rapidamente piccoli ambienti. I termoarredi in acciaio sono più costosi e leggermente più pesanti, ma hanno una durata più lunga e sono più resistenti all'umidità. La ghisa si utilizza quasi esclusivamente per realizzare termoarredi in stile vintage, ricchi di fascino e molto durevoli.

In questo articolo parleremo dei costi dei termoarredo bagno, inclusa l'installazione. Inoltre, ti daremo alcuni informazioni per scegliere il modello giusto, dal calcolo del fabbisogno termico alle misure da prendere.

Termoarredo bagno: prezzi

I termoarredo in alluminio, leggeri ed economici, hanno un costo base di appena 50 euro. Un po' più cari i termoarredo in acciaio, che partono da 100 euro, ma assicurano una maggiore resistenza a graffi, urti e umidità. I termoarredo in ghisa sono quasi esclusivamente modelli di design, con un costo base di circa 300 euro.

La prima fascia di prezzo si riferisce al classico termoarredo-scaldasalviette composto da elementi tubolari verticali e orizzontali. I termoarredi bagno colorati non hanno necessariamente costi maggiori - es. un termoarredo bagno in acciaio di colore nero (45 cm di interasse) costa circa 100 euro.

E per quanto riguarda i termoarredi di design? I modelli a piastre, dalle linee pulite e lineari, hanno un costo base di 150 euro, mentre i termoarredi a superficie, con un'unica piastra radiante con portasalviette integrato, hanno un costo base di 250 euro.

Chi cerca un termoarredo per un bagno moderno può scegliere tra modelli dalle forme particolari. Un piccolo termoarredo a pettine (60 x 110 cm) costa circa 300 euro, mentre un termoarredo bagno cromato con design a vela (60x180 cm) costa 450-500 euro.

Se invece cerchi un termoarredo per un bagno stretto puoi scegliere un radiatore con sviluppo orizzontale, da collocare sopra i sanitari per sfruttare le pareti anche in verticale. Un termoarredo bagno orizzontale composto di elementi tubolari curvi di colore Ral a scelta (150 x 30 cm) costa circa 550 euro.

I termoarredi elettrici freestanding hanno un costo base di 500 euro. I modelli di design, come l'originale termoarredo scaldasalviette a forma di scaletta, costano 800-1.000 euro.

Termoarredo bagno: costi di installazione

L'installazione di un termoarredo per il bagno costa circa 50 euro, più la chiamata dell'installatore, le eventuali opere murarie e la modifica degli attacchi, se necessaria.

I costi di posa variano da località a località, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • capire quali sono i prezzi dei termoarredo bagno nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare termoarredo bagno in offerta - alcune ditte hanno convenzioni con i rivenditori di materiale termoidraulico e possono acquistare i tuoi termoarredi per te a prezzo scontato.

Preventivi per il termoarredo bagno di design... tra un impegno e l'altro

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a installatori della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i termoarredi per il bagno da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione migliore per te!

Scegliere il termoarredo per il bagno: la potenza termica

La scelta di un termoarredo deve tenere conto di tre aspetti

  • il fabbisogno termico dell'ambiente
  • lo spazio disponibile
  • il tipo e le dimensioni degli attacchi.

La stima del fabbisogno termico di un ambiente richiede calcoli piuttosto complessi, che prendono in considerazione anche la trasmittanza termica delle pareti e degli infissi, la fascia climatica, il piano, il numero di pareti che danno sull'esterno, ...

In alternativa è possibile utilizzare un metodo cosiddetto empirico, applicato dai tecnici del settore. Il calcolo è molto semplice: basta moltiplicare i mq della stanza per un coefficiente che esprime i watt necessari per scaldare 1 mq (con un soffitto di altezza media) in diverse fasce climatiche.

zone molto fredde:120W/mq

zone fredde:100W/mq

zone miti:90W/mq

zone calde:80W/mq

Un termoarredo per un bagno di 6 mq a Milano dovrà avere una potenza termica di almeno 600 watt. Il fabbisogno termico ottenuto tramite questo calcolo potrà eventualmente essere suddiviso tra diversi elementi scaldanti. La potenza termica in watt di un termoarredo bagno è indicata nella scheda tecnica fornita dal produttore e può darti preziose indicazioni anche sull'efficienza di un determinato radiatore rispetto ad un altro di pari caratteristiche. Es. un termoarredo per un bagno di 6 mq

Scegliere il termoarredo per il bagno: le misure

Soprattutto nelle sostituzioni, bisogna tenere presente sia lo spazio disponibile che la distanza tra gli attacchi.

Lo spazio dove collocare il radiatore va misurato accuratamente anche in relazione agli altri arredi. I termosifoni verticali consentono di sfuttare anche piccole porzioni di parete ma, rispetto ai classici radiatori a sviluppo orizzontale, risultano meno efficienti nello scaldare i bagni più grandi. Questi ultimi, infatti, grazie agli elementi radianti aperti e posizionati in basso, favoriscono la creazione di moti convettivi che permettono di scaldare velocemente tutto l'ambiente.

La distanza tra gli attacchi si chiama interasse e va da 30 a 80 cm. Ovviamente deve corrispondere all'interasse del termoarredo, altrimenti servirà una modifica degli attacchi da parte di un tecnico specializzato. Per i termoarredo elettrici, invece, è sufficiente una presa elettrica a circa 60 cm.

Per i termoarredo di design è difficile stabilire una dimensione standard, anche se generalmente le dimensioni minime e massime vanno da da 40 a 75 cm in larghezza e da 70 a 180 cm in lunghezza.

Media calcolata su 3 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it