un radiatore orizzontale in alluminio

I termosifoni a sviluppo orizzontale sono ancora i più diffusi nelle abitazioni, perché la posizione a pochi cm da terra li rende particolarmente funzionali. I radiatori tradizionali, infatti, scaldano principalmente per convezione: l'aria fredda, situata nella parte bassa della stanza, scaldandosi diventa più leggera e tende a salire, sostituita da altra aria fresca. Grazie a questo moto convettivo si può scaldare l’ambiente rapidamente.

I termosifoni orizzontali possono essere di diversi tipi:

  • tubolari
  • a piastre
  • a superficie.

La struttura modulare dei termosifoni tubolari e a piastre permette di adattarli facilmente a qualsiasi spazio. Inoltre la presenza di elementi aperti in cui l'aria può circolare favorisce la creazione dei moti convettivi di cui parlavamo e rende i radiatori più efficienti.

Decisamente più moderni i termosifoni a superficie radiante piana, capaci di integrarsi in qualsiasi ambiente e più facili da pulire.

Il funzionamento di questi radiatori può essere idraulico o elettrico. I termosifoni idraulici sono i più diffusi nell'edilizia abitativa,perché facilmente centralizzabili. I termosifoni elettrici, invece, permettono di scaldare in maniera indipendente singoli ambienti e possono essere collegati ad impianti fotovoltaici.

In questo approfondimento parleremo del prezzo dei radiatori orizzontali, dei costi di posa, di come sceglierli e delle agevolazioni fiscali 2018.

Radiatori orizzontali: prezzi

I radiatori possono essere di diversi materiali, tra cui

  • polipropilene
  • alluminio
  • acciaio
  • ghisa.

I radiatori in polipropilene, ancora poco diffusi nel nostro Paese, hanno un costo di circa 7 euro ad elemento ed hanno il vantaggio di essere riciclabili.

I radiatori in alluminio orizzontali, invece, sono tra i più diffusi, con un prezzo medio di 10 euro ad elemento. Per fare un esempio concreto, un radiatore in alluminio verniciato bianco da 10 elementi (interasse 80 cm) costa circa 120 euro.

I radiatori in acciaio, particolarmente robusti, hanno un costo che va da 8 a 15 euro ad elemento a seconda del modello. Ad esempio, un radiatore tubolare da 10 elementi (interasse 80 cm) costa circa 80 euro.

I radiatori in ghisa, utilizzati soprattutto nelle ristrutturazioni, hanno un costo medio di 20 euro ad elemento.

Prezzi decisamente diversi per i radiatori orizzontali di design, che hanno un costo base di 15 euro ad elemento con ampie variazioni a seconda del modello. Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sui termosifoni di design.

I radiatori elettrici ad olio, non sempre considerati per il riscaldamento delle abitazioni, hanno un costo variabile a seconda della potenza termica. Un radiatore da 600 watt costa circa 300 euro.

E per il bagno? I radiatori scaldasalviette orizzontali, perfetti da collocare anche sopra la vasca da bagno, hanno prezzi diversi a seconda della potenza termica e del design. Per dare un riferimento, un radiatore scaldasalviette ad acqua in acciaio, dimensioni 40 x 120 cm, costa circa 700 euro.

Termosifoni orizzontali: costi di posa

L'installazione di un singolo radiatore costa sui 50 euro. A parte bisognerà pagare la chiamata dell'installatore, le eventuali modifiche degli attacchi o dell'impiantistica e le opere murarie.

I prezzi variano sensibilmente a seconda delle zone, anche in funzione dei costi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea del costo dei termosifoni orizzontali nella tua città;
  • trovare installatori disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare termosifoni (anche d'arredo) in offerta - alcune ditte specializzate godono di sconti presso i rivenditori di termoidraulica e possono acquistare i tuoi radiatori per te a prezzo scontato.

Preventivi per i termosifoni orizzontali... se sei sempre di corsa

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a installatori della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i tuoi nuovi radiatori da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione giusta per te!

Radiatori orizzontali: suggerimenti per scegliere bene

Come si scelgono i radiatori per l'abitazione? Innanzitutto, bisogna calcolare il fabbisogno termico, in modo da stabilire il numero di radiatori necessari in ciascuna stanza.

Un modo empirico per eseguire questo calcolo, altrimenti di gran lunga più complesso, è moltiplicare il volume in mc di ciascuna stanza per 32-37 watt a seconda della fascia climatica in cui vivi. Il valore ottenuto, espresso in watt, ti consentirà di stabilire quanti termosifoni ci vogliono in base alla potenza termica degli stessi, indicata nella scheda prodotto.

Meglio radiatori orizzontali o verticali?

I radiatori orizzontali, essendo collocati in basso, sono in posizione strategica sia per il riscaldamento che per la pulizia. I termosifoni verticali, invece, sono ideali quando c'è necessità di sfruttare piccole porzioni di parete altrimenti inutilizzate. In altre parole, sono più adatti ad ambienti piccoli.

Alcuni radiatori d'arredo orizzontali hanno un grande sviluppo in lunghezza che ne permette l'impiego anche sotto pensili o nicchie poste a poca distanza da terra. In commercio esistono radiatori alti appena 20 cm per oltre 150 cm di lunghezza.

Acciaio, alluminio o ghisa?

Per quanto riguarda la scelta dei materiali, acciaio e alluminio sono leggeri e resistenti e offrono il vantaggio di scaldare rapidamente l'ambiente. In compenso, sono poco indicati se non c'è una buona coibentazione.

La ghisa è più pesante, ma ha un'elevata inerzia termica. In altre parole si scalda lentamente e cede il calore altrettanto lentamente. Può essere quindi indicata anche negli edifici storici dove, per forza di cose, l'isolamento termico è limitato.

Radiatori orizzontali e agevolazioni fiscali

Fino al 31 dicembre 2018, chi ristruttura immobili ad uso prevalentemente abitativo ha diritto al rimborso Irpef di una quota della spesa sostenuta, sia che si tratti di abitazioni private che di spazi comuni condominiali.

Dal 1 gennaio 2018 è passato dal 65 al 50% il rimborso Irpef per

  • sostituzione dei radiatori
  • installazione di valvole termostatiche sui radiatori esistenti.

E' ancora possibile ottenere il rimborso al 65% per l'installazione di valvole termostatiche insieme a caldaie a condensazione di classe A con sistemi di termoregolazione evoluti.

Chi sostituisce i termosifoni ha diritto anche all'applicazione dell'aliquota Iva agevolata al 10% sulla manodopera, mentre sui materiali rimane l'Iva al 22%. I termosifoni, infatti, non rientrano tra i "beni significativi" elencati nel D.M. 29-12-1999 per cui è possibile applicare l’Iva agevolata. Per approfondire puoi leggere la nostra guida alle detrazioni fiscali per la ristrutturazione.

Media calcolata su 2 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it