le infiltrazioni nel muro controterra possono danneggiare la struttura dell'abitazione

Le infiltrazioni d'acqua dal muro controterra sono un problema che può avere diverse cause. Le più comuni sono:

  • rottura di tubazioni
  • forti piogge
  • infiltrazioni dal terreno
  • falde freatiche.

Di queste, la rottura di un tubo è la più semplice da riparare. Basta sostituire il tubo, magari con un tubo multistrato, e ripristinare l’intonaco.

Ben diversa è l’entità del problema quando siamo in presenza di infiltrazioni dovute a falde freatiche o forti piogge. In questi casi l'acqua si insinua nelle fessure del muro e, per effetto della pressione esterna, arriva a causare grandi chiazze di umidità e deterioramento degli intonaci.

Se non risolte, le infiltrazioni nel muro controterra possono causare un danno strutturale. Cosa fare in questi casi? Le possibili soluzioni comprendono uno o più interventi tra quelli elencati di seguito.

  • Iniezioni di resine idroespandenti per sigillare le piccole crepe che permettono il passaggio dell'acqua.
  • Realizzazione di uno strato impermeabile che separi il muro dal terreno intriso d'acqua.
  • Realizzazione di un vespaio aerato per isolare ulteriormente il muro controterra dal terreno e favorirne l'asciugatura.
  • Installazione di macchine per la deumidificazione elettrofisica.
  • Installazione di sistemi per la deumidificazione per elettrosmosi.

In questo articolo parleremo dei prezzi di tutte e tre queste possibili soluzioni, con un piccolo approfondimento sulle pratiche edilizie e sulle detrazioni fiscali per questo genere di interventi.

Infiltrazioni d'acqua nel muro controterra: soluzioni e prezzi

I prezzi degli interventi di bonifica delle infiltrazioni possono variare notevolmente a seconda dell’entità del problema e dei materiali utilizzati per le diverse opere. Di seguito trovi una tabella dei prezzi indicativi.

Tipo di intervento Prezzi indicativi
iniezioni di resine espandenti (jet grouting) 1.200 €/metro lineare
impermeabilizzazione con guaina bituminosa 15-20 €/mq
impermeabilizzazione con bentonite 20 €/mq
impermeabilizzazione con membrana bugnata 20 €/mq
realizzazione di un vespaio aerato da 30 €/mq
deumidificazione con centraline elettrofisiche 2.500 € per circa 40 mq
deumidificazione per elettrosmosi da 100 €/mq

 

Le impermeabilizzazioni dall'esterno sono chiaramente più efficaci, anche se più costose. Infatti, bisogna considerare i costi di allestimento del cantiere (scavo, reinterro, ecc), che possono arrivare anche a 3.000 €.

Interventi come il jet grouting e l'elettrosmosi non sempre sono risolutivi e devono essere attentamente progettati per evitare di peggiorare la situazione.

Un consiglio per risparmiare

I costi di bonifica delle infiltrazioni d'acqua variano a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo in linea con i prezzi nella tua città ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea di quanto costa bonificare le infiltrazioni nel muro controterra nella tua città;
  • trovare imprese disponibili a trattare sui costi della manodopera;
  • confrontare diverse soluzioni sulla base dell'esperienza di professionisti del settore.

Preventivi per sanare le infiltrazioni nel muro controterra... senza stress

Hai tanti impegni e non hai tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a ditte specializzate vicine a dove vivi tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per eliminare le infiltrazioni dal muro controterra da tre professionisti della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta migliore per te!

Infiltrazioni d'acqua nel muro controterra: cosa NON fare

Quando si parla di infiltrazioni in un muro controterra alcuni interventi possono essere addirittura controproducenti. Coprire l'infiltrazione con una controparete antiumidità, ad esempio, è una soluzione che si limita a mascherare il problema e quindi va adottata nell’ottica di tamponare temporaneamente la situazione nell’attesa di un intervento definitivo.

Utilizzare intonaci deumidificanti su questo genere di problemi ha un'efficacia relativa. Se la parete è in buone condizioni può essere utile un'impermeabilizzazione dall'interno, che riduce i costi di allestimento del cantiere. Il costo dei cicli impermeabilizzanti per interno è di circa 60 €/mq.

Infiltrazioni d'acqua nel muro controterra: pratiche edilizie

Per l’impermeabilizzazione dei muri controterra dall’esterno e la realizzazione di vespai aerati è necessario presentare una Scia edilizia, obbligatoria per gli interventi che riguardano le parti strutturali dell’edificio.

La Scia ha un costo variabile a seconda dei Comuni, sia per quanto riguarda le parcelle dei tecnici che per quanto riguarda gli oneri di segreteria. Ad esempio nel Comune di Roma si pagano 251,24 € e nel Comune di Milano 52 €. I costi vanno sempre verificati presso lo Sportello Unico per l’Edilizia del tuo Comune.

La parcella del tecnico per la Scia costa in media 500 € a Roma e 800-1.000 € a Milano.

Infiltrazioni d'acqua nel muro controterra: detrazioni fiscali

Fino al 31 dicembre 2018, chi esegue interventi di ristrutturazione in un edificio a prevalente utilizzo abitativo ha diritto al rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta.

Le opere di impermeabilizzazione finalizzate ad eliminare o prevenire situazioni di degrado sono considerate opere di manutenzione straordinaria e come tali sono detraibili. E’ detraibile anche la realizzazione di un vespaio aerato.

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale è necessario pagare con bonifico bancario o postale contenente

  • causale del versamento con riferimento normativo (articolo 16-bis del Dpr 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Nei condomini è necessario indicare il codice fiscale del condominio o dell’amministratore. Nei condomini minimi, invece, basta il codice fiscale del condomino che esegue il bonifico.

Se i lavori vengono pagati tramite finanziamento, la finanziaria che esegue il pagamento all’impresa dovrà comunque utilizzare il bonifico parlante secondo le modalità sopra descritte. Inoltre, la ricevuta del bonifico dovrà rimanere in possesso del beneficiario della detrazione per eventuali controlli.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it