porte interne moderne economiche con vetro consigli prezzi

Scegliere le porte interne non è mai semplice. Bisogna fare i conti con tutta una serie di aspetti pratici, dalle dimensioni dei vani allo spessore delle pareti, al budget alla disposizione degli spazi.

Poi ci sono le considerazioni di carattere estetico, che riguardano stile, materiali, forma e decorazioni delle porte, come si abbinano agli altri infissi, ai pavimenti e alla tinteggiatura.

La tentazione è di scegliere un solo modello e replicarlo per tutti gli ambienti, lasciando agli operai che si occuperanno della posa il compito di adattarlo alle differenti situazioni.

Eppure, esiste una (anzi, più di una!) porta per ogni esigenza. In questo articolo ti aiuteremo ad individuare i modelli più adatti per ogni stanza della tua casa.

Porte interne: prezzi

I prezzi delle porte interne variano a seconda di

  • modello
  • materiale
  • dimensioni
  • finitura
  • accessori (maniglie, cerniere, cornici, stipiti).

Se hai dei vani di dimensioni standard (altezza 190-210 cm, larghezza 60-80 cm, profondità 10-12,5 cm) non avrai difficoltà a trovare porte con un ottimo rapporto qualità - prezzo, anche in offerta.

I costi medi vanno da 130 euro in su per le porte interne classiche, in laminato con apertura a battente, adatte un po' a tutti gli ambienti. Per le porte scorrevoli si parte da 200 euro in su, mentre per le porte a scrigno o a scomparsa i prezzi vanno da 500 euro in su.

Acquistare le porte interne online

Un ottimo modo per risparmiare è acquistare le tue porte interne direttamente in fabbrica. Molti produttori vendono anche online, effettuando offerte periodiche su tantissimi modelli.

L'unico inconveniente è che non sempre è previsto un servizio di posa in opera. In questo caso è bene verificare i costi di posa nella tua città. Per l'installazione di una o due porte interne i costi possono superare i 260 euro, mentre se la posa viene eseguita nell'ambito di una ristrutturazione, spenderai in media da 25 a 100 euro a porta a seconda del modello.

Sostituire le porte interne può dare diritto alle agevolazioni fiscali per la sostituzione degli infissi e, se affidi fornitura e posa delle porte alla stessa ditta, puoi usufruire anche dell'Iva al 10% sia sulla manodopera che sui beni significativi.

Porte interne e offerte, come valutare i prezzi

I costi di posa e i prezzi delle porte interne, in particolare quelle realizzate su misura, variano sensibilmente da città a città.

Un modo semplice per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero in linea con i prezzi di mercato nella tua zona è confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti consente di

  • farti un'idea dei prezzi delle porte interne nella tua città;
  • trovare serramentisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare porte in offerta - alcune ditte hanno convenzioni con i rivenditori di materiale edile e possono acquistare i serramenti per te a prezzi scontati.

Raccogliere preventivi per le porte interne in poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a ditte specializzate vicine a dove vivi tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per le tue porte interne da tre professionisti della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta giusta per te!

Porte interne economiche per ambienti di servizio

Le più economiche sono sicuramente le porte a soffietto moderne in Pvc, con prezzi che vanno da 21 euro in su. In genere si usano per gli ambienti di servizio, specie quelli più angusti.

Le porte a soffietto in legno sono indicate per chi deve chiudere piccoli locali (es. una dispensa in muratura) con il minimo ingombro.

Le porte interne in Pvc, invece, si possono usare per stanze di servizio da chiudere a chiave, anche i più umidi come la lavanderia o la cantina. Il costo unitario va da 250 euro in su. Sono ideali anche per chi cerca porte interne colorate e robuste per l'attività.

Porte interne moderne per ambienti piccoli

Ogni anno calano le dimensioni medie delle abitazioni di nuova costruzione. Non sorprende che le porte moderne siano concepite per offrire il minore ingombro possibile!

Le porte a scrigno, ad esempio, permettono di sfruttare anche lo spazio accanto alla porta per posizionare mobili o addirittura punti luce. Le porte a scomparsa in vetro sono ideali per dividere in due un ambiente con le finestre su una sola parete. Possono essere installate anche su pareti in cartongesso.

Le porte interne a filo muro non hanno cornice e si fondono con la parete, facendola sembrare più grande.

Porte interne bianche per ambienti classici

Le porte interne bianche, lisce o con bugne, sono le più richieste per gli interni in stile classico. Oltre a rendere le stanze più luminose e a dare un senso di pulizia, si abbinano bene sia alle pareti in pietra che ai pavimenti in parquet e creano un piacevole contrasto con le tinte per le pareti più amate, come il beige o il tortora.

La versione in legno massello viene spesso usata per gli ambienti di rappresentanza.

Le porte bianche possono essere anche rustiche, con finitura a poro aperto o decapata. In questo caso si usano per gli ambienti contemporanei dal gusto retrò, come la cucina shabby chic.

Porte interne con vetro per avere più luce

Le porte interne che affacciano su un corridoio senza finestra o su una stanza cieca possono avere una vetratura che permetta di fare a meno della luce di servizio.

Le porte con vetro possono essere sia in Pvc (in questo caso si usa il plexiglass), che in laminato o legno massello.

L'alternativa sono le porte moderne in vetro satinato, che oltre ad essere permeabili alla luce offrono una certa discrezione e, quindi, si possono usare anche per il bagno.

Porte interne a libro per vani oversize

Per chiudere vani di grandi dimensioni non è possibile usare nè porte a battente nè porte a scomparsa.

Le due soluzioni rimaste sono

  • le porte scorrevoli telescopiche
  • le porte a libro.

Le porte telescopiche sono porte scorrevoli con ante divise in moduli che si chiudono uno sull'altro. Sono piuttosto difficili da realizzare su misura, richiedono una parete di un certo spessore e dei meccanismi di sincronizzazione della chiusura.

Le porte a libro hanno un funzionamento ben più semplice, simile a quello delle porte a soffietto. Le dimensioni sono facili da personalizzare ed è possibile modulare l'apertura nella posizione desiderata.

Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook

Altre pagine che potrebbero interessarti:

Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it