I serramenti esterni del tipo monoblocco sono ottimi per il risparmio energetico

I serramenti monoblocco sono dei sistemi che integrano insieme più componenti dell'infisso (finestra o porta finestra). L'esempio più semplice è costituito dai sistemi composti da controtelaio, finestra e vetro solidali tra loro, come alcuni lucernari prefabbricati.

I serramenti monoblocco più diffusi, però, sono quelli racchiusi in un controtelaio isolante in polistirene comprendente cassonetto per avvolgibile, spalle e sottobancale. Oltre all'infisso possono contenere diversi elementi tra cui avvolgibili, frangisole, tende oscuranti, scuri e persiane.

I vantaggi principali dei sistemi monoblocco isolanti sono

  • miglior isolamento termoacustico;
  • migliore tenuta all'acqua e al vento;
  • posa e manutenzione più semplici;
  • migliore estetica dell'infisso e minore ingombro grazie al cassonetto a scomparsa.

I sistemi monoblocco si possono applicare anche alle porte blindate, migliorando la coibentazione e l'estetica del serramento (in alcuni casi è possibile realizzare serramenti filo muro a scomparsa con lo stesso rivestimento delle pareti).

Solo vantaggi, quindi? No. Nelle ristrutturazioni il serramento monoblocco comporta sempre la rimozione del vecchio telaio e costi aggiuntivi per la posa in opera. Inoltre, i sistemi monoblocco sono studiati per infissi standard e sono difficilmente applicabili ad infissi su misura o di forme particolari.

In questo articolo parleremo dei prezzi dei serramenti monoblocco più diffusi, dei costi di posa, delle caratteristiche principali e delle agevolazioni fiscali cui possono dare diritto.

Finestre monoblocco con avvolgibile: prezzi

Tra i più richiesti ci sono i serramenti monoblocco comprendenti finestra di Pvc e avvolgibile, ideali per le ristrutturazioni. Tra i vantaggi dei serramenti monoblocco in Pvc troviamo i prezzi contenuti e la bassa trasmittanza termica del telaio, che contribuisce a migliorare ulteriormente la coibentazione dell'infisso.

Anche i serramenti monoblocco in legno-alluminio sono molto diffusi, anche se i prezzi sono decisamente superiori.

Tipologia Prezzo indicativo
serramenti monoblocco in pvc 250 €/mq
serramenti monoblocco in alluminio a taglio termico 300 €/mq
serramenti monoblocco in legno-alluminio 450 €/mq
solo falso telaio isolante (cassonetto+spalle termiche+sottobancale) per porte e finestre 40-50 €/mq

 

A parte bisogna considerare il costo degli elementi accessori (es. zanzariere e frangisole) e delle finiture. Anche il tipo di vetro può influire sul costo finale: le termocamere con gas e i tripli vetri possono comportare un sovrapprezzo di 30-40 €/mq.

Serramenti monoblocco: costi di posa

La posa in opera di una finestra monoblocco nell'ambito di una ristrutturazione è di circa 200 €/mq, compreso il costo di acquisto del falso telaio isolante.

L'efficienza energetica dei serramenti monoblocco dipende molto da una posa corretta, per cui è importante scegliere installatori specializzati. Oltre alla Dichiarazione di Conformità obbligatoria per legge, alcuni installatori rilasciano anche certificazioni di posa ad alta efficienza energetica.

Un consiglio per risparmiare

I costi di posa variano a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi dei serramenti monoblocco nella tua città;
  • trovare imbianchini disponibili a trattare sui costi della manodopera;
  • trovare serramenti monoblocco in offerta - alcune ditte godono di convenzioni con i rivenditori e possono acquistare i tuoi infissi per te a prezzo scontato.

Preventivi per i serramenti monoblocco... anche se hai poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i tuoi serramenti monoblocco da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al caso tuo non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta migliore per te!

Serramenti monoblocco: sono utili in caso di muffa e umidità?

I serramenti monoblocco sono ottimi per ridurre la trasmittanza termica globale del serramento, ma non sempre risolvono i problemi di muffa e umidità.

Un caso per tutti è quando il serramento è più isolato delle pareti, dando comunque luogo a ponti termici. In questi casi è bene abbinare il serramento monoblocco ad un cappotto termico interno o almeno ad una pittura termica, che possono aiutare a limitare il fenomeno.

Serramenti troppo isolati in presenza di forte umidità ambientale possono addirittura peggiorare il problema della condensa. In questi casi è opportuno abbinare la finestra monoblocco ad un sistema di ventilazione meccanica controllata. I sistemi di ventilazione meccanica controllata possono essere inseriti nella parete, nel vetro della finestra o persino nel cassonetto della tapparella, risultando così invisibili. I costi per un sistema con recuperatore di calore vanno da 300 € in su.

In caso di forte umidità anche all'esterno del serramento si può abbinare la VMC ad un sistema di deumidificazione dell'aria. Per i costi ti rimandiamo al nostro articolo sugli impianti di aerazione.

Serramenti monoblocco: detrazioni fiscali

Fino al 31 dicembre 2018 chi ristruttura l'abitazione può accedere alle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione, comprendenti

  • rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta;
  • aliquota Iva agevolata al 10%.

Tra i lavori per cui è possibile ottenere la detrazione c'è la sostituzione dei vecchi serramenti con serramenti aventi diverse caratteristiche. Per i serramenti situati in aree comuni condominiali è possibile ottenere la detrazione anche per la riparazione dei vecchi infissi o la sostituzione con altri identici ai precedenti.

Per ottenere la detrazione è necessario pagare con bonifico parlante, contenente

  • causale del versamento con riferimento normativo (articolo 16-bis del Dpr
  • 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Dal 1° gennaio 2018 non è più possibile usufruire dell'ecobonus per l'acquisto di infissi a risparmio energetico: la quota di rimborso, infatti, è passata dal 65 al 50%. E' sempre possibile usufruire della detrazione al 65% se si effettua la sostituzione degli infissi insieme ad altri interventi che danno diritto alla maggior detrazione. Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulla riqualificazione energetica.

Chi sostituisce i serramenti esistenti con finestre monoblocco acquistate dalla stessa ditta che si occupa della posa può applicare l'aliquota Iva agevolata al 10% sia sui servizi di trasporto e posa che su una quota del costo dei serramenti pari al costo della manodopera.

Esempio:

  • finestra monoblocco in pvc a due ante: 450 €
  • posa in opera: 300 €
  • totale fattura: 750 €

300 + 300 = 600 € da fatturare al 10%

750 - 600 = 150 € da fatturare al 22%

Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it