intonaco termico vs cappotto costi e spessore

L'intonaco termico è una soluzione utilissima quando si hanno problemi di ponti termici e dispersione di calore verso l'esterno e non si ha la possibilità di realizzare un cappotto termico interno.

Avendo uno spessore molto contenuto, non sottrae cm preziosi agli ambienti, in particolare intorno agli infissi. Per questo è molto richiesto per coibentare stanze piccole, mansardate o poco illuminate.

Il suo potere coibente è notevolmente superiore rispetto agli intonaci tradizionali, pur rimanendo perfettamente traspirante. Per questo è ideale per le pareti soggette a muffe dovute a condense da sbalzo termico tra temperatura ambientale interna elevata e pareti fredde.

In questo articolo parleremo delle caratteristiche di questa tipologia di intonaco e dei prezzi. Inoltre, parleremo dei casi in cui preferire un intonaco termico ad un cappotto termico interno.

Intonaco termico: prezzi

Gli intonaci termoisolanti tradizionali, alleggeriti con vari materiali isolanti, hanno un prezzo base di 5 euro per 40 L, che sale ad 8 euro per 40 L per gli intonaci con conducibilità termica un po' più bassa. Tuttavia, per realizzare un intonaco termico che abbia un effetto maggiore sulle dispersioni termiche è necessario utilizzare prodotti specifici, con prezzi decisamente superiori.

Un intonaco termico interno con buon potere isolante ha un prezzo base di 15 euro/50 L.

Un sacco da 30 L di intonaco termico miscelato con eps costa in media 17 euro, mentre gli intonaci miscelati con vetro espanso costano circa 22 euro per 40 L. Sono disponibili sia in versione a base calce e cementizia. Gli intonaci termici con sughero, addizionati con altri composti organici e inorganici dall'elevato potere isolante, costano circa 24 euro/30 L.

La resa è molto simile per tutte e tre le tipologie, circa 10L per 1 mq per 1 cm di spessore, considerando che lo spessore medio previsto per un intonaco termico è di circa 3 cm.

Un discorso a parte è rappresentato dagli isolanti in Aerogel, un materiale dall' elevatissimo potere isolante, venduti in sacchi da 10 kg a 450 euro a confezione. La resa è di 2 kg per 1 mq per 1 cm.

Intonaco termico: costi di posa

La fornitura e posa di un intonaco termico va da 18 euro/mq per i prodotti più economici fino ai 65 euro/mq degli isolanti termici con il maggiore potere coibente.

I prezzi dipendono molto anche dai costi della manodopera nelle diverse zone, con picchi nelle grandi città e nelle zone con minore concorrenza.

Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente, ti consigliamo di confrontare più offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di:

  • farti un'idea dei prezzi degli intonaci termici nella tua zona;
  • trovare ditte disponibili a trattare sui costi della manodopera.

Se hai deciso di realizzare un intonaco termico perchè hai problemi di macchie di umidità puoi chiedere un sopralluogo gratuito per valutarne l'origine e scegliere la soluzione più adatta.

Preventivi per l'intonaco termico comodi e veloci

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al caso tuo, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione più adatta a te!

Intonaco termico: lo spessore ideale

Lo spessore ideale di un intonaco termoisolante dipende dalla trasmittanza termica, ovvero dalla capacità che ha il prodotto di condurre calore. Minore è la trasmittanza termica, maggiore è il potere isolante dell'intonaco, minore sarà lo spessore necessario ad isolare termicamente l'ambiente.

Per raggiungere un risultato accettabile in molti casi è necessario creare uno strato isolante che va da 3 a 5 cm, cui bisogna aggiungere anche lo spessore (minimo, di pochi mm) dell'eventuale rinzaffo, che per molti prodotti è facoltativo. Gli intonaci più spessi inoltre dovranno essere consolidati con una rete elettrosaldata.

Gli intonaci termoisolanti in Aerogel, grazie alla trasmittanza termica minima, consentono di ottenere un buon risultato anche con spessori che vanno da 40 a 60 mm.

Intonaco termico: trasmittanza

Qual'è il miglior intonaco termico? Ecco una piccola classifica in base alla trasmittanza termica dei diversi materiali. Considera che i valori di trasmittanza termica variano notevolmente anche da produttore e produttore.

  1. Intonaco termico con aerogel λ=0,028 W/mK
  2. Intonaco termico con Eps λ= 0,042 W/mK
  3. Intonaco termico con sughero λ=0,045 W/mK
  4. Intonaco termico con vetro espanso λ=0,086 W/mK
  5. Intonaco termico alleggerito con perlite λ=0,18 W/mK
  6. Intonaco alleggerito classico λ=0,47 W/mK

Conoscere la trasmittanza termica dell’intonaco utilizzato è importante anche per le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione della casa.

Intonaco termico o cappotto?

L'intonaco termico per interni viene spesso proposto come soluzione per l'isolamento termico in alternativa ad un cappotto termico interno. In realtà si tratta di un'opportunità da sfruttare in alcuni casi particolari.

Per l'isolamento termico parziale

In alcune occasioni non è necessario isolare un' intera parete, ma solo una parte. Ad esempio, in molti immobili provvisti di cappotto termico esterno, terrazzi ed altri elementi non isolati dal cappotto formano dei ponti termici causando dispersioni termiche e condensa. Un intonaco termico può aiutare a limitare il problema senza compromettere la complanarità delle pareti interne. Ne abbiamo parlato proprio nel nostro articolo sul cappotto termico esterno.

Per l'isolamento termico in condominio

Realizzare un cappotto termico esterno in condominio è difficile. In alternativa, è possibile isolare le stanze dall'interno utilizzando un intonaco termico, ma solamente quando la dispersione termica non è eccessiva. Nei climi freddi/umidi è meglio un cappotto termico a basso spessore.

Per l'isolamento termico della mansarda/della cantina

La mansarda non abitabile e la cantina sono ambienti di servizio, ma rappresentano un'importante fonte di dispersione termica per tutta l'abitazione. Per isolarle a basso costo è possibile impiegare un intonaco termico che, in più, non comporta un'eccessiva riduzione dello spazio a disposizione nè della dimensione degli infissi.

E per la cantina umida/interrata? Ci sono soluzioni apposite di cui abbiamo parlato in un nostro precedente articolo.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it