Isolamento del pavimento

L'isolamento termico del pavimento permette di ottenere importanti vantaggi sia dal punto di vista del risparmio energetico che del comfort abitativo.

Un solaio (la struttura orizzontali che sostiene il pavimento) non isolato causa una grande dispersione di calore. Questo vale in particolare per i solai in laterocemento e per i solai ventilati, molto usati fino a qualche anno fa. Un pavimento freddo, ad esempio un pavimento controterra o un pavimento che separa un ambiente riscaldato da un ambiente non riscaldato, può causare un aumento dei consumi energetici pari al 30-40%.

A volte sono i pavimenti interni a causare problemi, specie nei condomini. Coibentare un pavimento interno migliora l'isolamento termoacustico e aiuta a tenere sotto controllo l'umidità ambientale in alcuni locali particolarmente "difficili" come la cantina e il garage.

 

Coibentazione pavimento: prezzi

Per isolare un pavimento è possibile adottare diverse soluzioni. Ecco le più utilizzate con i relativi prezzi - cui va aggiunto il costo della pavimentazione.

  • Massetto termico

in calcestruzzo cellulare - 21 euro/mq

in argilla espansa - 25 euro/mq

in perlite espansa - 27 euro/mq.

  • Tappetino termoriflettente - 30 euro/mq
  • Tappetino in aerogel - 68 euro/mq
  • Strato impermeabilizzante/isolante composto da guaina bituminosa + pannelli isolanti in poliuretano XPS - 40 euro/mq
  • Due mani di nanoresina isolante - 125 euro/mq

Un consiglio per risparmiare

I prezzi indicati sono medi, variabili a seconda dei costi della manodopera nelle varie zone.

Un modo semplice per capire se una proposta è realmente conveniente è confrontare almeno due o tre offerte.

Confrontare più preventivi ti consente di

  • capire quali sono i prezzi medi nella tua zona della soluzione che ti interessa;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa in opera - alcune ditte godono di speciali convenzioni con i rivenditori di materiale edile o hanno già dell'isolante avanzato da altri cantieri, per cui possono applicare prezzi scontati.

Raccogliere i preventivi: come fare se hai poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi a ditte specializzate vicine a dove vivi tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre professionisti della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione più giusta per te!

 

Isolante termico per pavimenti: quale scegliere?

L'isolamento termico può essere posto

  • sotto il massetto
  • sotto il pavimento.

Nel primo caso bisognerà eliminare la pavimentazione esistente e rifare tutta la stratigrafia del pavimento, a partire dalla soletta.

Il materiale isolante dovrà reggere il peso del massetto in calcestruzzo e del pavimento, perciò dovrà avere una buona resistenza al carico.

Di solito si utilizzano pannelli isolanti in polistirene estruso (XPS), che ha un'ottima resistenza alla compressione. Possono essere posati a secco direttamente sul solaio, senza ulteriori interventi di fissaggio.

Isolante termico sotto pavimento

Per l'isolamento termico dei pavimenti esistenti è possibile utilizzare due metodi:

  • creare un massetto termico - attutisce i suoni e offre un buon isolamento termico, oltre a fare da sottofondo alla pavimentazione;
  • utilizzare un materassino per isolamento termoacustico, su cui posare un pavimento ad incastro.

Isolamento termico pavimento controterra

Un pavimento che poggia direttamente sul terreno o su un vespaio aerato può essere soggetto a problemi di umidità di risalita, che viene assorbita dal solaio e "cammina" anche sulle pareti. causando macchie di umidità. Inoltre, possono verificarsi infiltrazioni di acqua di falda o di acqua piovana che percola nel terreno.

Per finire c'è il problema della dispersione termica: il pavimento non isolato sarà inevitabilmente un pavimento freddo.

Soluzioni

Per risolvere il problema dell'umidità di risalita di solito si impermeabilizza il solaio con una guaina bituminosa.

Su di essa, separati da uno strato di tessuto non tessuto, si posano i pannelli isolanti (preferibilmente in polistirene estruso, resistenti all'umidità).

Infine si crea un nuovo sottofondo sul quale si posa la pavimentazione.

Eventualmente è possibile realizzare anche una guaina esterna per proteggere la parte delle pareti esterne interrata.

Isolamento termico pavimento piano terra

Il piano terra di solito non poggia direttamente sul terreno, ma su un piano interrato adibito a garage o cantina. In questo caso il problema è l'umidità di risalita dal piano interrato sotto forma di vapore e i ponti termici tra i due ambienti, uno riscaldato ed uno freddo.

Per la coibentazione di un pavimento al piano terra è possibile creare uno strato isolante traspirante con perlite, argilla espansa o altro isolante secco, contenuto in una struttura di listelli in legno. Lo strato isolante viene poi protetto con pannelli in legno, rivestiti di feltro per evitare scricchiolii.

Abbiamo parlato dell'isolamento termico del pavimento sopra la cantina in un nostro approfondimento sulla coibentazione delle cantine umide e interrate.

Isolamento termico pavimento esistente

Coibentare un pavimento esistente pone due sfide:

  • creare uno strato isolante a basso spessore, che sia al tempo stesso efficace e robusto;
  • migliorare l'isolamento acustico.

Per non rimuovere la pavimentazione si può applicare l'isolamento termico sul pavimento esistente. Per farlo si usano delle nanoresine che sono al tempo stesso impermeabilizzanti e termoisolanti ed hanno un costo decisamente superiore alle resine tradizionali.

In alternativa si può applicare un tappetino isolante in aerogel (spesso pochi mm) sul quale andrà posato un pavimento a secco. Una soluzione utile anche per isolare un pavimento freddo.

E per l'isolamento acustico? Si può scegliere una pavimentazione di materiale fonoassorbente come il PVC.

Isolamento termico di un pavimento interno

Isolare un pavimento interno, specie se si vive in condominio, permette di evitare inutili dispersioni di calore e al tempo stesso di avere maggiore privacy.

La buona notizia è che in questo caso non si parla di un pavimento freddo, ma di un pavimento che riceve calore anche dai piani sottostanti.

Per non intraprendere lavori di ristrutturazione lunghi e costosi, anche in questo caso si cerca di poggiare lo strato isolante sopra la pavimentazione esistente.

La soluzione più semplice è posare un tappetino termoriflettente/fonoassorbente sul pavimento esistente e coprire il tutto con un pavimento flottante.

E' una soluzione ancora più efficace se si abbina l'isolamento termico ad un pavimento in parquet laminato.

Media calcolata su 24 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it