rivestimento in microcemento per il bagno

Il microcemento, conosciuto anche come Microtopping® di Ideal Work Srl da uno dei marchi più venduti, è una speciale resina cementizia a basso spessore (appena 3 millimetri), applicabile anche in sovrapposizione a rivestimenti esistenti. Si può utilizzare sia su superfici orizzontali che verticali, il che rende possibile creare rivestimenti senza fughe dall'aspetto moderno e minimale.

Benché al naturale abbia un aspetto materico e un colore neutro simile al cemento, una volta finito può assumere tantissime colorazioni diverse, tra cui

 

  • avorio
  • beige
  • cenere
  • bianco
  • cioccolato
  • marrone
  • tabacco
  • terracotta
  • rosa
  • nero
  • antracite
  • fumo
  • grigio oliva
  • tortora
  • argento
  • celeste
  • blu
  • blu pallido
  • lavanda
  • acqua marina.

 

Cartella colori e finiture variano a seconda del produttore, con la possibilità di eseguire effetti particolari come nuvolato, spatolato e persino pavimenti alla veneziana.

I vantaggi del microcemento sono apprezzabili soprattutto nelle ristrutturazioni: trattandosi di prodotti a base acquea, non richiedono l'utilizzo di solventi tossici dall'odore forte, sono veloci da stendere ed hanno una durata paragonabile o addirittura superiore a quella di altri materiali.

Microtopping®: prezzo

Il Microtopping® di Ideal Work Srl ha un prezzo al mq di circa 100 euro. Essendo un rivestimento realizzato artigianalmente sul posto i costi sono comprensivi della manodopera e possono variare in base allo spessore (quindi, al numero di mani) e alla finitura. Pavimenti o rivestimenti con finiture particolari costano in media 150-180 euro/mq.

I pavimenti in microcemento hanno generalmente uno spessore elevato (8-9 mm) e possono essere sottoposti a lucidatura o a ceratura, per le quali spesso viene applicato un sovrapprezzo, con costi che possono arrivare anche a 130 euro/mq.

I prezzi del Microtopping® sono superiori rispetto a quelli dei classici pavimenti in cemento: questi ultimi, però, richiedono tempi di posa più lunghi e la movimentazione di macchinari pesanti, finendo per essere veramente convenienti solamente per grandi superfici.

Microtopping®: valutare bene i costi e risparmiare

Il prezzo al mq del microcemento varia a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi del Microtopping® nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • confrontare diversi sistemi per rivestimenti in microcemento sulla base dell'esperienza di professionisti del settore.

Preventivi per il rivestimento in Microcemento... se sei sempre di corsa

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per i tuoi rivestimenti in microcemento da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione giusta per te!

Il Microtopping® in cucina e bagno

Tra le caratteristiche più apprezzate del Microtopping® ci sono la grande resistenza all'umidità e l'assenza di fughe, che possono accumulare lo sporco e favorire la formazione di muffe.

Può essere utilizzato anche a diretto contatto con acqua, ad esempio per rivestire una doccia in muratura. Si possono rivestire senza problemi anche sanitari (come una vasca da sottopiano) e arredi in cartongesso. L’elevata elasticità di questo rivestimento permette di rivestire gli spigoli senza giunzioni che possono causare infiltrazioni o l'accumulo di sporcizia.

Il Microtopping® può essere usato in tutta sicurezza in tutti gli ambienti della casa, perchè non spolvera elementi nocivi nell’aria. In cucina può servire a rinnovare il paraschizzi senza eliminare le vecchie piastrelle o per realizzare una cucina in muratura effetto cemento, da abbinare ad arredi in legno e metallo in stile industrial. I pavimenti in Microtopping® "naturale" o effetto spatolato sono perfetti con una cucina bianca in stile minimalista.

La pulizia delle superfici in Microtopping® è piuttosto semplice: si possono utilizzare tutti i detergenti comunemente usati in bagno o in cucina, oppure semplice acqua con l’aggiunta di detersivo neutro. Per rendere la sanificazione ancora più agevole in casi particolari, ad esempio nelle cucine industriali o nei bagni condivisi da più persone, si può applicare uno strato protettivo trasparente, che rende la superficie resistente anche all’azione di chimici aggressivi.

Microtopping®: le nostre opinioni

Riepilogando, il microcemento offre alcuni importanti vantaggi, tra cui

  • durabilità e resistenza all'usura;
  • resistenza agli urti e all'abrasione;
  • resistenza all'acqua;
  • colore stabile (non vira nel tempo per effetto dell'esposizione all'aria o ai raggi UV);
  • basso spessore (possibilità di posa in sovrapposizione sul rivestimento esistente);
  • igienicità (resiste alla maggior parte dei prodotti per la pulizia e non ha fughe nè giunzioni che accumulano sporco).

Tuttavia, ci sono anche degli svantaggi, tra cui

  • costi elevati;
  • tempi di posa fissi (indipendentemente dalla superficie da rivestire bisogna attendere minimo 3 giorni per rispettare i tempi di asciugatura);
  • maggiore difficoltà nel ripristinare solo una parte del rivestimento se si dovesse danneggiare.

Il Microtopping®, come tutti i rivestimenti monolitici, risulta più conveniente se applicato su grandi superfici, al punto che molte ditte applicano prezzi diversi per lavori sotto i 30 mq o sopra i 30 mq. Le piastrelle effetto cemento, disponibili anche in formato maxi con bordi rettificati per posa senza fughe, possono essere una buona alternativa per ambienti piccoli.

Microtopping® e agevolazioni fiscali

Rivestire il bagno con il Microtopping® da diritto alle agevolazioni fiscali 2018 per la ristrutturazione? Sì, ma solamente se il lavoro si esegue nell’ambito di un intervento di manutenzione straordinaria, ad esempio

  • realizzazione di un’isola per cucina in muratura;
  • modifica anche parziale dell’impianto idraulico;
  • realizzazione di una parete divisoria in cartongesso.

In questo caso si ha diritto al rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta anche per gli interventi di manutenzione ordinaria, per “assorbimento”.

Si ha anche diritto all’applicazione dell’aliquota Iva agevolata al 10% anziché al 22%, ma solamente sulla manodopera. I materiali, per essere soggetti ad Iva agevolata, devono essere finiti (es. sanitari, infissi), avente una funzione indipendente dal contesto in cui vengono collocati. Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione della casa.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it