parapetto in vetro su una scala interna

I parapetti in vetro sono richiesti soprattutto perché sottolineano in maniera discreta le linee pulite delle architetture moderne e fanno sembrare gli spazi più grandi e luminosi.

In commercio ne esistono di due tipologie:

  • in vetro e acciaio;
  • "tutto vetro".

I parapetti in vetro e acciaio sono apprezzati in particolare per gli esterni, perchè danno l'impressione di una maggiore solidità e sicurezza, sebbene anche i parapetti "tutto vetro" siano assolutamente sicuri: per realizzarli si impiegano vetri temperati ad alto spessore o, per le grandi altezze, vetri stratificati antisfondamento.

A fare la differenza nell’estetica di un parapetto in vetro è anche e soprattutto la modalità di fissaggio delle lastre al solaio, che può avvenire con l'ausilio di borchie, morsetti, profili metallici o piastre di sicurezza.

Le lastre in vetro possono essere curvate o tagliate della forma desiderata, adattandosi così a scale e rampe di diversa forma e inclinazione.

Quanto costa un parapetto di vetro?

Un parapetto in vetro ha un prezzo base di 65 euro al metro lineare, riferito ad un modello "tutto vetro" fissato al solaio con delle semplici borchie di acciaio.

I parapetti sostenuti da profili metallici costano circa 250 euro/ml e possono essere fissati al suolo in tre diversi modi

  • a pavimento
  • lateralmente al solaio
  • a scomparsa.

La posa dei profili a scomparsa fa salire il prezzo a 280 euro al metro lineare.

Decisamente più caro il parapetto in vetro e acciaio, con un costo medio di 500 euro al metro lineare.

A parte bisogna considerare il costo dei corrimano. Un semplice profilo in acciaio che copre il bordo della lastra costa appena 35 euro/ml, mentre un corrimano in acciaio o in legno costa in media 70 euro/ml. I corrimano con illuminazione a led integrata partono da 100-150 euro/ml.

Parapetto in vetro e costi di posa

Il costo di posa medio di un parapetto è di circa 300 euro.

Tuttavia, un parapetto in vetro o una ringhiera di acciaio e vetro possono essere piuttosto pesanti, con una ripercussione anche sui costi di installazione.

In alcuni casi può essere necessaria una valutazione dell'incidenza del peso della balaustra sulla struttura portante, ad opera di un tecnico strutturista.

In ogni caso ci saranno costi più elevati per il trasporto e la posa, specialmente ai piani alti, per i quali può essere richiesto il noleggio di un trabattello o di una piattaforma aerea.

Un consiglio per risparmiare

I costi di posa variano notevolmente a seconda delle zone, anche in base ai diversi costi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi dei parapetti in vetro nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare parapetti in offerta - alcune ditte godono di convenzioni con i rivenditori di prodotti per l'edilizia e possono acquistare il tuo parapetto per te a prezzo scontato.

Preventivi per il nuovo parapetto... tra un impegno e l'altro

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per il tuo parapetto in vetro da tre ditte specializzate vicine a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca della soluzione più giusta per te!

I parapetti in vetro per esterni

Un parapetto in vetro da esterno deve soddisfare due requisiti fondamentali: resistenza alla corrosione e resistenza agli urti.

Per assicurare una maggiore resistenza all'umidità e alle intemperie si utilizzano strutture portanti in acciaio anodizzato, oppure leghe speciali per esterni come l'AISI 316.

Per quanto riguarda la resistenza agli urti, per piccole altezze si può utilizzare un parapetto in vetro temperato ad alto spessore (uguale o maggiore a 10 mm), mentre se c'è il rischio di caduta nel vuoto, in osservanza alle norme UNI EN 12600 e UNI EN 356 si utilizzano vetri accoppiati antisfondamento di diverso spessore (8+8, 10+10, 12+12 mm).

L'uso di vetri antisfondamento comporta dei costi aggiuntivi che vanno da 150 a 200 euro al metro lineare.

Per facilitare la pulizia è possibile scegliere vetri con rivestimento autopulente, che evitano la formazione di gocce e quindi di macchie. Il costo aggiuntivo è di circa 60 euro al metro lineare.

I parapetti in vetro per scale

Questi parapetti avranno un costo maggiore, legato alla necessità di modificare le lastre adattandole all'andamento della scala, in particolare se si tratta di scale a chiocciola o elicoidali.

La soluzione più economica è, anche in questo caso, fissare il parapetto al solaio lateralmente. Il taglio delle lastre per adattarle all'inclinazione della scala comporta un sovrapprezzo del 15% circa.

Nel caso di scale curve sarà necessario anche curvare le lastre, usando appositi stampi, con un sovrapprezzo anche del 50%.

Parapetti in vetro e agevolazioni fiscali

L’installazione di parapetti può dare diritto alle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione, confermate dalla scorsa Legge Finanziaria per tutto l’anno 2018, che comprendono il rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta per gli interventi di manutenzione straordinaria.

I casi in cui è possibile chiedere il rimborso sono

  • installazione di vetri di sicurezza (antisfondamento, antivandalismo);
  • sostituzione del parapetto esistente nell’ambito di un intervento di ristrutturazione più grande (es. rifare le scale).

Per ottenere i rimborsi è necessario pagare con bonifico parlante, indicando in causale

  • norma di riferimento (articolo 16 -bis del Dpr 917/1986 o, per i condomini, legge 449/1997);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento
  • estremi della fattura.

E’ possibile inserire non solo le spese di acquisto dei materiali e di posa in opera, ma anche le spese relative alla progettazione e agli adempimenti burocratici (permessi, diritti di segreteria, ecc).

Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle detrazioni fiscali per la ristrutturazione della casa.

Media calcolata su 2 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it