la parcella dell'architetto può variare da città a città

L'architetto è un professionista laureato e abilitato alla professione tramite iscrizione all'omonimo Ordine professionale. Esistono diversi tipi di specializzazione:

  • architetto edile
  • paesaggista
  • pianificatore territoriale
  • conservatore.

La competenza professionale di questa figura racchiude quella dell'ingegnere ed ha in più una componente artistica, come sottolineato nel Regio Decreto 23 ottobre 1925, n. 2537. “Formano oggetto tanto della professione di ingegnere quanto di quella di architetto le opere di edilizia civile, nonché i rilievi geometrici e le operazioni di estimo ad esse relative. Tuttavia le opere di edilizia civile che presentano rilevante carattere artistico ed il restauro e il ripristino degli edifici contemplati dalla legge 20 giugno 1909, n. 364, per l’antichità e le belle arti, sono di spettanza della professione di architetto; ma la parte tecnica ne può essere compiuta tanto dall’architetto quanto dall’ingegnere”.

L'architetto, quindi, si occuperà principalmente di progettare e seguire interventi di ristrutturazione, restauro e recupero conservativo di edifici storici o comunque di un certo pregio artistico.

In questo approfondimento parleremo di quanto "pesa" la parcella dell'architetto sui costi di ristrutturazione, in base anche al tipo di attività svolta. Inoltre, approfondiremo qual'è la funzione dell'architetto nell'edilizia e quali sono i segnali che indicano che ci si trova di fronte ad un professionista competente.

Quanto costa la parcella dell'architetto per una ristrutturazione?

Il costo della parcella in una ristrutturazione dipende dall'attività svolta. Ecco le principali attività con i costi medi.

  • Parcella architetto rilievi e planimetria, 5% del costo totale dei lavori.
  • Parcella architetto computo metrico estimativo, 1-2% del costo totale dei lavori.
  • Parcella architetto progetto, 8% del costo totale dei lavori.
  • Parcella architetto direzione dei lavori, 4-7% del costo totale dei lavori.
  • Parcella architetto CILA, 500-700 euro più diritti di segreteria.
  • Parcella architetto SCIA e SCA (segnalazione certificata agibilità), 500-1.000 euro più diritti di segreteria.
  • Parcella architetto SCIA commerciale, 500-1.000 euro più diritti di segreteria.
  • Parcella architetto APE (attestato prestazione energetica), 100-400 euro a seconda dei mq.
  • Parcella architetto variazione catastale, 150-450 euro a seconda dei mq.

La presentazione di Cila e Scia includono, in genere, anche la presentazione della Comunicazione Fine Lavori. A parte bisogna aggiungere il contributo CNPAIA (2% dell'imponibile) e l'IVA al 22%.

La parcella di molti architetti può essere calcolata anche con appositi strumenti on line, sulla base delle indicazioni del DM 140/2012, ma dopo la liberalizzazione delle tariffe le vecchie formule di calcolo potrebbero non costituire un valido riferimento, per via delle naturali variazioni dovute ai livelli di concorrenza nelle diverse zone.

Per fare un esempio, la parcella degli architetti a Roma e a Milano difficilmente scende sotto gli 800 euro anche per i lavori più semplici, specie se si tratta di asseverazioni.

Risparmiare sulla parcella dell'architetto per lavori privati

Realizzare un ampliamento, un tetto ventilato o un impianto di ventilazione meccanica sono tra i tanti lavori per i quali può servire un architetto e per i quali puoi risparmiare in maniera consistente confrontando più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • capire quali sono i prezzi delle ristrutturazioni nella tua zona;
  • confrontare diverse soluzioni sulla base dell'esperienza di professionisti del settore;
  • trovare ditte disponibili a trattare sui costi di manodopera.

Molte ditte specializzate si avvalgono di architetti di fiducia, per cui confrontare le offerte ti aiuta a risparmiare anche sia sulla parcella dell'architetto che sulla ristrutturazione!

Preventivi per la ristrutturazione... anche se hai poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi ad imprese edili vicine a dove vivi tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per la tua ristrutturazione da tre ditte specializzate della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi ti interessa, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione perfetta per te!

La funzione dell'architetto in una ristrutturazione

Quando rivolgersi ad un architetto anziché ad una figura professionale differente (ingegnere, geometra)?

La formazione dell'architetto è tale da potersi occupare di ogni aspetto inerente la progettazione di una ristrutturazione, estetico, progettuale, pratico, economico o burocratico che sia.

Inoltre, la peculiarità di questa figura è quella di riuscire letteralmente a tradurre nella pratica quella che è l'idea del committente, utilizzando un nutrito bagaglio di tecniche che vanno dalle più antiche alle più innovative.

La parcella di un architetto può essere leggermente più alta di quella di altre figure professionali, ma la possibilità di affidare ad un unico professionista la propria ristrutturazione dal progetto preliminare alla direzione dei lavori permette, spesso, di tenere maggiormente sotto controllo costi e tempi di realizzazione.

In altre parole, la parcella di un bravo architetto potrebbe essere una spesa in grado di farti risparmiare sulla ristrutturazione della tua casa più della parcella di un tecnico assunto "al bisogno".

Come si riconosce un bravo architetto?

Un architetto, per essere tale, deve

  • avere una laurea in architettura, quinquennale o triennale (architetto junior)
  • essere iscritto ad un Ordine professionale.

Puoi verificare l'iscrizione all'Ordine tramite appositi elenchi che ogni Ordine pubblica online, con nominativo e data di iscrizione.

Per individuare qualche nome da contattare puoi utilizzare il passaparola o informarti su chi ha progettato edifici che ti piacciono particolarmente. Molti architetti hanno un sito web con un portfolio contenente le realizzazioni più riuscite. Del resto, un buon architetto si riconosce dalla qualità dei suoi lavori.

Un buon architetto è indipendente ed ha a cuore unicamente gli interessi del committente: la fiducia reciproca, infatti, è un indicatore importante della buona riuscita del progetto. Si tratta di una figura con cui dovrai trovarti a tuo agio, cui dovrai poterti sentire libero di sottoporre tutte le questioni che non ti convincono e di chiedere chiarimenti su tutti gli aspetti del lavoro.

E dal momento che la tua casa deve riflettere i tuoi gusti e le tue esigenze, dovrà mostrarsi rispettoso delle tue richieste senza esprimere giudizi di valore, al massimo indicazioni pratiche sulla fattibilità.

E' indispensabile, quindi, che si presenti con onestà e trasparenza riguardo alle proprie competenze e ai costi della propria prestazione.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it