le crepe che compaiono sui muri sia esterni che interni possono essere strutturali

In caso di crepe nei muri esterni cosa è possibile fare?

Per prima cosa è importante sapere che le crepe possono riguardare:

  • intonaco
  • parti strutturali.

Le crepe dell'intonaco possono essere verticali o orizzontali. Compaiono nei muri esterni specie in prossimità dei punti di giunzione tra le diverse parti strutturali, hanno un andamento più spesso lineare e sono relativamente sottili. In concomitanza possono apparire crepe simili anche su piastrelle o sanitari.

Riguardano sempre l'intonaco le crepe, anche oblique, che compaiono in qualsiasi punto dei muri esterni per effetto dell'umidità. In questo caso l'intonaco si sfalda facilmente, venendo via in intere porzioni e consentendo di vedere al di sotto la struttura (integra) in laterizio o in cemento armato. In entrambi i casi la soluzione più ovvia è valutare le cause del deterioramento dell'intonaco e ripristinarlo con una rasatura.

Le crepe strutturali compaiono sia nei muri esterni che interni, spesso al centro della muratura, hanno un andamento irregolare con cambi di direzione o addirittura seguono la forma dei laterizi. Queste crepe tendono a modificare la propria forma nel tempo e vanno attentamente monitorate con l'aiuto di un tecnico specializzato, per decidere l'intervento più adatto.

In questo articolo parleremo dei costi di riparazione delle crepe sui muri esterni, delle possibili cause delle crepe e delle detrazioni fiscali per la bonifica di intonaci e murature.

Riparazione crepe nei muri esterni: prezzi

Le crepe che destano maggiore preoccupazione sono certamente quelle strutturali. E' comunque consigliato, in caso di dubbio, rivolgersi ai Vigili del Fuoco per un sopralluogo.

Tieni presente che gli interventi non urgenti spesso sono a pagamento.

Il monitoraggio della crepa può essere affidata ad un geometra o ad un ingegnere, nel caso di lesioni importanti. L'ingegnere è invece la figura professionale cui affidare le opere di consolidamento delle strutture emerse a seguito dell'esame della parete.

L’attività di monitoraggio viene effettuata tramite appositi fessurimetri manuali o wireless. Questi ultimi sono riservati alle lesioni importanti e vengono utilizzati principalmente da tecnici strutturisti per monitorare costantemente le strutture.

A questo punto si possono azzardare ipotesi sull’origine della crepa e predisporre uno o più interventi.

Tipo di intervento Costo indicativo
rifacimento intonaco esterno 8-10 €/mq
tinteggiatura esterna 3-8 €/mq
rilievi e monitoraggio crepe 300 €
relazione sismica e sulle strutture 400 €
relazione geotecnica (fondazioni) 250 €
relazione geologica (dissesti e slittamenti) 300 €
consolidamento strutturale con resine termoespandenti 70 €/mq

 

In alcuni casi è sufficiente una stuccatura e una tinteggiatura localizzata. Lo stucco per le crepe nei muri esterni dovrà essere riempitivo. In commercio esistono sigillanti acrilici o bituminosi specifici per questo tipo di applicazione.

A parte dovrai considerare il costo del progetto di consolidamento strutturale, necessario in caso di consolidamento strutture o fondazioni. Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle tariffe degli architetti.

Inoltre, in alcuni casi può essere necessario allestire un ponteggio o una linea vita sul tetto. Il costo di noleggio di un ponteggio è di circa 15 €/mq, mentre per le linee vita ti rimandiamo ad un precedente approfondimento.

Un consiglio per risparmiare

I costi che abbiamo riportato sono indicativi e possono variare a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di:

  • farti un'idea di quanto costa riparare le crepe nei muri esterni nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi della manodopera.

Alcune ditte specializzate si avvalgono di tecnici di fiducia. Confrontare più preventivi può aiutarti a risparmiare anche sulle parcelle di periti e ingegneri!

Preventivi per la riparazione delle crepe... anche se hai poco tempo

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per la riparazione delle crepe da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al caso tuo non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta giusta per te!

Crepe nei muri esterni: a cosa possono essere dovute?

Le crepe che compaiono a seguito di un evento preciso (sismi, alluvioni, incendi ...) non hanno certo bisogno di presentazioni. Possono però causare perplessità le crepe che compaiono nella muratura senza che ci siano stati eventi di sorta.

Queste crepe possono essere imputate a:

  • assestamento delle strutture;
  • cedimento delle fondazioni;
  • slittamento del terreno;
  • falde acquifere sotterranee;
  • umidità di risalita dal terreno;
  • forti sbalzi termici;
  • inquinamento atmosferico.

Una causa non sempre citata ma comunque frequente è la cattiva progettazione delle strutture. Ognuna di queste cause richiede un intervento a sé, che può andare dal consolidamento strutturale al consolidamento delle fondazioni alla realizzazione di un vespaio aerato per tenere lontana dalle pareti l'acqua di falda, fino all'applicazione di intonaci antismog.

Riparazione crepe nei muri esterni: detrazioni fiscali

La riparazione delle crepe nei muri esterni può rientrare in due tipi di intervento:

  • manutenzione straordinaria;
  • risanamento conservativo.

In entrambi i casi si ha la possibilità di ottenere il rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta, da dividere in 10 quote annuali di pari importo a partire dall'anno di esecuzione dei lavori.

Nelle abitazioni private è possibile portare in detrazione sia il rifacimento parziale della parete che la sola stuccatura-tinteggiatura, purchè ci sia una modifica dei materiali e/o dei colori rispetto all'esistente. Nel caso dei condomini si può portare in detrazione anche il rifacimento o la tinteggiatura senza modifica di materiali e/o colori.

Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it