Esempio di bagno ristrutturato

Chiunque ha un bar sa che ristrutturare è un ottimo modo per farsi notare e crearsi una nuova clientela, oltre che per mantenere vivo il rapporto con i clienti affezionati.

Gli interventi che si possono eseguire sono tantissimi e vanno dalla semplice tinteggiatura ad una ristrutturazione completa con rifacimento degli impianti, dei bagni e adeguamento del locale alle più recenti norme per la sicurezza antincendio e per l'eliminazione delle barriere architettoniche.

Il primo passo è progettare quali lavori eseguire, cercando di ottenere il miglior risultato possibile con una spesa relativamente contenuta.

Cerchi idee per la ristrutturazione del tuo bar?

In questo articolo riporteremo il progetto per la ristrutturazione completa di un bar di 70 mq, compreso il rifacimento di una parte degli impianti e la sostituzione di tutte le attrezzature.

 

Ristrutturazione di un locale commerciale: prezzi

In media il prezzo per la ristrutturazione di un bar è di 850 euro/mq.

I costi dipendono, oltre che dal tipo di lavori previsti, anche dalla qualità dei materiali e dai prezzi della manodopera nella tua zona.

Il modo più semplice per essere sicuro di scegliere un preventivo realmente conveniente è confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • capire quali sono i prezzi medi nella tua zona per i lavori che intendi fare;
  • trovare imprese edili disponibili a trattare sul costo della ristrutturazione del bar chiavi in mano.

Ristrutturare il bar e risparmiare (anche se hai poco tempo)

Hai così tanti impegni che trovare il tempo per cercare il preventivo giusto per la ristrutturazione del tuo bar ti sembra impossibile?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi ad imprese edili della tua zona tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi: se nessuno di essi ti soddisfa, non devi fare altro che ignorarli e metterti di nuovo in cerca della soluzione più adatta a te!

Ristrutturazione bar: il progetto

Ecco il progetto di ristrutturazione del nostro bar di 70 mq: non tutti i bar sono uguali, ma da qui puoi prendere spunto per decidere quali lavori eseguire ed avere un'idea di massima dei costi.

1. Rimozione degli arredi e dei rivestimenti interni

La prima fase consiste nel rimuovere i vecchi arredi, compreso il bancone e i rivestimenti. Inoltre, bisognerà predisporre le tracce per adeguare gli impianti.

  • Rimozione e trasporto a discarica dell'intero bancone con elettrodomestici, ripiani e pedana - 1500 euro.
  • Rimozione pavimento esistente - 9 euro/mq.
  • Rimozione controsoffitti in cartongesso - 15 euro/mq.
  • Rimozione sanitari bagni e caldaia - 900 euro.
  • Apertura tracce per adeguamento impianto elettrico e idrico - 7 euro/m.

2. Posa massetto e intonaci

Una volta rimossi gli arredi e i rivestimenti, occorrerà rifare il massetto e gli intonaci.

  • Rifacimento massetto in cemento - 15 euro/mq.
  • Rifacimento degli intonaci con finitura a civile - 29 euro/mq.

 

3. Sostituzione porte e infissi

La terza fase consiste nel posare le porte, le vetrate fisse e le porte dei bagni, oltre che la pedana del nuovo bancone.

  • Fornitura e posa porte tagliafuoco con chiusura automatica a battente e maniglione antipanico - 1800 euro.
  • Fornitura e posa vetrate fisse antisfondamento tagliafuoco 1,8 x 2,1 m con profili in alluminio - 6500 euro.
  • Fornitura e posa due porte interne in rovere - 1400 euro.
  • Fornitura e posa pedana sopraelevata in legno componibile con finitura in vinile antiscivolo - 100 euro/mq.

4. Controsoffitto e pavimenti

Il bar rinnovato prende forma con i nuovi pavimenti ed il controsoffitto fonoassorbente, che aiuterà a limitare i rumori, specialmente se il bar lavora fino a tardi.

  • Controsoffitto antirumore - 44 euro/mq.
  • Fornitura e posa in opera di pavimento antiscivolo in ceramica - 50 euro/mq.

5. I nuovi bagni

Nuovi arredi anche per i bagni, rigorosamente a norma di legge.

  • Fornitura e posa in opera pavimenti antiscivolo e rivestimenti bagni - 40 euro/mq.
  • Fornitura e posa nuovi sanitari per due bagni, di cui attrezzato per disabili - 6500 euro.

6. Riscaldamento e condizionamento

Riscaldamento e raffrescamento a risparmio energetico per limitare i consumi.

  • Installazione nuovo impianto di riscaldamento a pompa di calore + condizionamento con termoconvettori e adeguamento degli allacci esistenti - 11mila euro.

7. Il nuovo bancone

Il cuore del bar rinnovato è il nuovo bancone, completo di zona di lavoro, di lavabi, elettrodomestici, cappa aspirante e mensole portabicchieri. Ora manca solo la macchina del caffè!

  • Fornitura e posa di bancone bar completo - 12 mila euro.

8. Tinteggiatura

La riapertura si avvicina ed è arrivato il momento di tinteggiare. Se vuoi idee per la scelta della tinta giusta puoi leggere un nostro precedente articolo sui colori per le pareti del bar.

Il costo totale della ristrutturazione del nostro bar di 70 mq è di 60 mila euro.

Ristrutturazione bar: l’alternativa low cost

In alternativa ad una ristrutturazione tradizionale, puoi rinnovare arredi e rivestimenti utilizzando rivestimenti pellicolari a bassissimo spessore, da applicare sulle superfici esistenti.

Sono autoadesivi e riproducono con grande fedeltà materiali nobili come legno, metallo, pietra, ma possono servire anche a creare interni personalizzati di design. I prezzi? Da 35 euro al mq, con un fermo attività di soli due giorni. Per l'applicazione in ambienti umidi o in esterno il prezzo sale a 50-60 euro al metro quadro.

Ideale per chi ristruttura spesso ed ha già impianti e attrezzature in ottime condizioni. 

Ristrutturazione bar: agevolazioni fiscali

Prorogate fino al 31 dicembre 2018 le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione degli immobili ad uso promiscuo commerciale-abitativo. Ecco cosa includono.

  • Rimborsi Irpef - Ires dal 50 all'85% della spesa sostenuta per chi effettua interventi di miglioramento dell'efficienza energetica, a seconda del tipo di intervento. Tra gli interventi che è possibile portare in detrazione c'è la sostituzione degli infissi con infissi a risparmio energetico o la realizzazione di un cappotto termico interno per isolamento termoacustico.
  • Rimborsi Irpef al 25% per gli interventi di ristrutturazione, la metà della quota spettante per la ristrutturazione degli immobili ad uso abitativo. Rientrano negli interventi detraibili anche quelli contro gli illeciti, come l'installazione di vetrate antisfondamento/anti intrusione, l'installazione di serrande antifurto e di dispositivi di sorveglianza interni ed esterni.
  • Bonus mobili, che prevede il rimborso del 50% della spesa sostenuta per arredi e grandi elettrodomestici di classe A+ o superiore, fino ad un massimo di 10mila euro.

 


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it