il risultato della ristrutturazione completa di un appartamento a Milano

Ristrutturare il proprio appartamento è un impegno che richiede un'attenta progettazione. I lavori di ristrutturazione si possono dividere in

  • manutenzione ordinaria (rifacimento pavimenti, tinteggiatura, sostituzione dei sanitari e tutti gli interventi che non comportano innovazioni);
  • manutenzione straordinaria (cappotti interni, sostituzione infissi per risparmio energetico, spostamento pareti, rifacimento impianti, ecc).

Nel primo caso può essere utile rivolgersi a ditte che si occupano di ristrutturazioni "chiavi in mano", ossia di ristrutturazioni in cui viene conteggiato un prezzo al mq sulla base di un capitolato lavori.

Nel secondo caso potrebbe essere utile rivolgersi ad un progettista, figura che in ogni caso dovremo contattare per attività connesse ad alcune tipologie di lavori - es. per presentare la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata), per aggiornare l'APE (Attestato di Prestazione Energetica dell'Edificio) o per ottenere di un mutuo per SAL (Stato avanzamento lavori).

Un progettista qualificato potrà aiutarci ad organizzare razionalmente i lavori rimanendo nel nostro budget, redigendo eventualmente un computo metrico estimativo per darci un'idea della spesa finale in relazione ai costi di mercato ed aiutarci a scegliere il preventivo economicamente più vantaggioso.

In questo articolo parleremo di quanto costa la ristrutturazione di un appartamento "chiavi in mano" a Milano. Inoltre, ti daremo informazioni sui permessi da chiedere, anche in condominio.

Ristrutturazione appartamento a Milano: prezzi

Ristrutturare casa a Milano può comportare costi estremamente variabili a seconda di cosa è contenuto nel capitolato lavori. E' chiaro che a seconda del tipo di lavorazioni previste, dei materiali usati e delle modalità di esecuzione, nonché delle eventuali garanzie di qualità (es. lavori certificati secondo norme UNI o ISO) anche una ristrutturazione "chiavi in mano" potrà avere una forbice di prezzo piuttosto ampia.

Possiamo però stabilire il costo medio della ristrutturazione di un appartamento a Milano sulla base di interventi standard. Prendiamo quindi una ristrutturazione completa, comprendente

  • demolizione pavimenti e rivestimento
  • rimozione e smaltimento di sanitari e caldaia
  • rifacimento impianto elettrico
  • rifacimento impianto idraulico
  • rifacimento impianto termico
  • fornitura e posa nuova caldaia/condizionatori
  • fornitura e posa sanitari bagno (con rubinetterie)
  • fornitura e posa quadro elettrico, punti luce, prese elettriche
  • fornitura e posa pavimenti, rivestimenti e battiscopa
  • rasatura e tinteggiatura
  • sostituzione infissi.

Scegliendo materiali economici il costo sarà di 400-500 euro al mq. In genere le aziende che si occupano di questa tipologia di ristrutturazioni si rivolgono a progettisti convenzionati, in grado di fornire la documentazione necessaria per presentare la CILA o per ottenere le detrazioni fiscali.

Per quanto riguarda ristrutturazioni più complesse, come ad esempio frazionamenti o ampliamenti, si può comunque eseguire la ristrutturazione "a corpo", ossia in base ad un capitolato lavori. E' però obbligatoria la realizzazione di un, che ha un costo pari all'8% circa dell'ammontare totale dei lavori, e di un computo metrico, che avrà un costo pari al 2% del costo totale dei lavori. Per fare un esempio concreto, per la ristrutturazione di un piccolo appartamento a Milano (mq 60, costo totale 27.000 euro) il costo del computo metrico potrà essere di circa 550 euro.

Un consiglio per risparmiare

La ristrutturazione di un appartamento a Milano può avere prezzi differenti anche a seconda delle zone, in base ai costi dei permessi, alla difficoltà negli spostamenti e persino al piano cui si trova l'appartamento. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • capire quanto costa la ristrutturazione completa di un appartamento a Milano;
  • trovare imprese disponibili a trattare sui costi di manodopera;
  • trovare ditte che offrono capitolati per la ristrutturazione della casa a Milano con offerte speciali.

Preventivi per la ristrutturazione di una casa a Milano... senza stress

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi ad imprese edili vicine a dove vivi tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per la tua ristrutturazione da tre ditte specializzate della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi ti interessa, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione migliore per te!

Ristrutturazione di una casa a Milano: quali permessi occorrono?

I titoli abilitativi da chiedere sono diversi a seconda della tipologia di lavori.

Nel caso delle opere di manutenzione ordinaria non servono permessi di sorta, perchè rientrano nella cosiddetta "edilizia libera".

Nel caso delle ristrutturazioni in cui si rifanno gli impianti o si modifica la disposizione interna dell'appartamento senza intervenire sulle parti strutturali bisogna presentare la CILA. Per i costi e le modalità di presentazione puoi leggere il nostro articolo su come presentare la CILA a Milano. Se si interviene sulle parti strutturali bisognerà presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).

In condominio bisognerà avvisare l'amministratore, il quale provvederà a relazionarsi con gli altri condomini e verificherà che nel regolamento condominiale non vi siano divieti all’esecuzione dei lavori previsti (il regolamento condominiale in quanto contratto ha valore normativo, secondo l’art. 1372 c.c.). L’amministratore può anche chiedere di visionare i permessi che autorizzano all'esecuzione dei lavori.

Orari dei lavori e limiti di rumore

Gli orari in cui si possono effettuare i lavori di ristrutturazione di un appartamento a Milano sono

  • estate: 6.00-20.00
  • inverno: 7.00-19.00.

Per i lavori fuori da questi orari bisogna richiedere l'autorizzazione in deroga all'art.101 del Regolamento di Polizia Urbana.

Per quanto riguarda i limiti di rumore, per i cantieri di durata inferiore a 5 giorni lavorativi, operanti tra le 8:00 e le 19:00 con emissioni sonore non superiori ai 70 dB non servono permessi. Per i cantieri fuori da queste caratteristiche serve l'autorizzazione in deroga ai limiti di rumore per le attività di cantiere (art. 6 Legge n. 447 del 1995). E' necessario allegare una relazione tecnica prodotta da un tecnico competente in acustica ambientale.

Possono esserci altre problematiche connesse al cantiere per cui è necessario richiedere altri permessi per cui, prima di accettare un preventivo per la ristrutturazione del tuo appartamento a Milano, ti consigliamo di chiedere un sopralluogo gratuito.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it