Pannelli in finta pietra per esterno

I pannelli in finta pietra permettono di ricreare gli eleganti esterni in pietra naturale che costituiscono il tratto distintivo dell’architettura italiana sin dalle sue origini.

Grazie allo sviluppo di nuovi materiali è possibile abbattere costi e tempi della posa, rendendo possibile l’uso di questi rivestimenti nei casi in cui la pietra naturale non è molto indicata.

Un esempio classico sono i climi molto umidi e freddi, in cui la pietra naturale peggiora i problemi di umidità delle pareti e essere soggetta a muffe o a affioramento di sali.

I rivestimenti in pietra naturale, inoltre, sono troppo rigidi per assecondare i movimenti delle moderne strutture in cemento armato o antisismiche.

Per finire, ci sono le abitazioni "a risparmio energetico", con facciata ventilata o cappotto esterno, non in grado di sostenere il peso di un rivestimento in pietra naturale. In tutti questi casi, i rivestimenti in finta pietra rappresentano un compromesso tra estetica e funzionalità.

Grazie alla cura impiegata nel produrre pannelli estremamente realistici, oggi è molto difficile distinguere tra pareti effetto pietra e pareti in pietra naturale e si è potuto progettare rivestimenti originali come le pareti effetto muro a secco o effetto lastre sovrapposte che, con la pietra naturale, sarebbero molto difficili da realizzare.

 

Pannelli in finta pietra per esterni: prezzi

I prezzi dei pannelli in finta pietra variano moltissimo a seconda dei materiali, della tipologia di posa (ad incastro, a colla, a vite) e del tipo di finitura.

I più economici sono i pannelli in cemento, che riproducono porzioni di muro in pietra da collocare direttamente sulla parete. I costi al mq di questi pannelli vanno da 20 euro/mq.

I pannelli in cemento rinforzato in fibra di vetro costano circa 60 euro/mq.

Prezzi simili per i pannelli effetto pietra in poliuretano, materiale che ha una bassissima trasmittanza termica e viene spesso impiegato come isolante nei rivestimenti a cappotto esterni.

I pannelli in polistirene, molto robusti e leggeri, sono ideali per creare rivestimenti effetto pietra a bassissimo spessore (1-3 cm). Costano circa 80 euro/mq.

Un consiglio per risparmiare

Cerchi un rivestimento economico per un muro esterno? In commercio esistono varianti a buon mercato dei pannelli in pietra realizzati in vetroresina o in gesso resinato. Sono adatti a rivestire un muro esterno, purché non esposto a condizioni climatiche difficili - es. sole diretto tutto il giorno, ghiaccio, umidità, aria salmastra, etc.

In alternativa, puoi risparmiare sulla posa in opera semplicemente confrontando le offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti consente di

  • capire quali sono i prezzi medi nella tua zona e scartare subito le proposte fuori mercato;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sui costi di posa in opera - alcune ditte godono di speciali convenzioni con i rivenditori di materiali edili e possono acquistare i rivestimenti per tuo conto a prezzi ribassati.

Raccogliere i preventivi in modo semplice

Anche se sai che potresti risparmiare, non ha molto tempo da dedicare a confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi a ditte specializzate vicine a dove vivi tramite il nostro portale.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi completi di prezzi da tre professionisti della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi: se nessuno di essi fa al caso tuo, non devi fare altro che rimetterti in cerca della proposta più adatta a te!

 

Pannelli in finta pietra, per quale rivestimento esterno?

Su quale tipo di parete è possibile applicare i pannelli in finta pietra? Praticamente su ogni superficie piana, purché ben asciutta e stabile, inclusi

  • legno
  • cartongesso
  • calcestruzzo
  • pannelli termoisolanti/fonoassorbenti in legno, sughero, EPS, ...
  • lamiera.

Nei casi in cui la parete non è perfettamente liscia andrà eseguita una rasatura preventiva. Per le pareti soggette a forti sollecitazioni, ad esempio le pareti in calcestruzzo, è preferibile scegliere pannelli in poliuretano, che hanno una buona resistenza meccanica e ottime proprietà isolanti anche a bassi spessori. Inoltre, sono traspiranti e permettono alla condensa presente nei muri di evaporare.

 

Pannelli decorativi in finta pietra: che stile scegliere?

Quale stile di rivestimento scegliere per la tua casa? Ne abbiamo parlato anche in questo articolo sulle facciate in pietra.

Per essere perfetto un rivestimento in finta pietra deve essere il più possibile realistico.

L’ideale sarebbe utilizzare dei pannelli che riproducono pietre locali e stili di posa usati nelle costruzioni in pietra della località in cui vivi.

Per un’abitazione storica o ristrutturata è meglio optare per un rivestimento effetto pietra a spacco o ad opus incertum.

Spacco Naturale Opus Incertum

Per le abitazioni moderne, invece, è possibile usare rivestimenti dal sapore contemporaneo. Molto diffusi i rivestimenti a pannelli in pietra, sul modello delle facciate continue, oppure i rivestimenti modulari a mattoncini o a beole.

Assolutamente moderni anche i rivestimenti effetto muro a secco.

Pannelli in Pietra Mattoncini in Pietra Beole Muro a Secco



Pannelli in finta pietra per esterni: posa in opera

La posa dei pannelli effetto pietra può avvenire

  • a colla - per incollare i pannelli alla parete si utilizzano collanti cementizi, da applicare sulla parete facendo aderire bene le due superfici. Una volta che i pannelli sono stati collocati e che la colla è asciutta (circa 12 ore) si procede alla stuccatura dei giunti tra i pannelli.

Per stuccare i giunti si usano stucchi siliconici o poliuretanici, che proteggono la parete sottostante dalle infiltrazioni d'acqua.

Una volta che lo stucco è asciutto al tatto, si può procedere a modellare e colorare il giunto con pigmenti a base di ossidi e un semplice pennello.

  • a vite - è una posa particolarmente veloce. In questo caso vengono collocati i pannelli a partire dagli elementi angolari e con un trapano vengono creati diversi punti di fissaggio in prossimità delle fughe. Nei punti di fissaggio vengono collocati dei tasselli che costituiranno la sede per viti in acciaio inossidabile. I giunti tra i pannelli vengono poi stuccati con lo stesso procedimento indicato precedentemente, avendo cura di mimetizzare anche le viti.

Per finire, sull'intera superficie viene applicato un trattamento impermeabilizzante che aiuta a mantenere la parete in pietra libera da muffe e impurità.

Media calcolata su 27 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it