un solaio in legno calpestabile ha prezzi più alti e uno spessore maggiore

Le abitazioni di fine '800/inizi '900 hanno quasi esclusivamente solai in legno, un ottimo materiale da costruzione che unisce buona resistenza alla compressione e buona elasticità. Quest'ultima caratteristica lo rende ideale per assecondare i movimenti sismici, molto frequenti nel nostro Paese.

Oggi il legno è impiegato principalmente per realizzare coperture per grandi luci oppure solai da lasciare a vista. I tipi di legno più usati sono abete e castagno lamellari, selezionati e lavorati proprio per resistere alle sollecitazioni legate all'uso strutturale. Volendo però si possono usare legni più pregiati, come il faggio o il rovere.

I solai di qualche anno fa possono essere di due tipologie:

  • orditura semplice
  • orditura doppia.

I solai ad orditura semplice, se guardati in sezione, sono realizzati con solo travi portanti, coperte con assito in legno, pianelle in cotto o marmette in pietra. Questo è lo strato che fa da sottofondo alla pavimentazione vera e propria. L'orditura può essere lasciata a vista oppure coperta all'intradosso con un cannicciato, che fa da aggrappante per intonaco e tinteggiatura.

I solai ad orditura doppia sono realizzati con travi di grandi dimensioni (maestre) e di dimensioni più piccole (travetti). A differenza dei precedenti sono adatti anche a stanze lunghe 10-13 metri.

I solai in legno moderni invece possono avere orditure straordinariamente complesse, progettate per bilanciare attentamente le forze cui è soggetta la struttura e composte da elementi in legno strutturale, legno e acciaio o legno e cemento. Sono adatti anche a grandi luci.

In questo articolo parleremo di quanto costa realizzare o consolidare un solaio in legno, delle pratiche edilizie e delle agevolazioni fiscali 2019.

Solaio in legno lamellare: prezzi

Un solaio in legno ha un costo variabile in base ai materiali utilizzati, alla complessità dell'orditura, alle dimensioni e ai carichi che deve sostenere (quindi, anche allo spessore).

Un solaio in legno calpestabile avrà prezzi più alti rispetto ad un solaio di copertura, per il semplice motivo che dovrà sostenere carichi maggiori. I solai prefabbricati di solito costano di più rispetto ai solai di realizzazione artigianale, ma sono più veloci da realizzare e riducono i costi di progettazione. I solai autoportanti, infine, costeranno leggermente di più rispetto ai solai ancorati alle pareti.

Ecco i prezzi indicativi.

Tipologia Prezzo
solaio in legno lamellare (abete) a doppia orditura da 30 €/mq
solaio in legno lamellare (abete) ad orditura singola da 45 €/mq
solaio in legno lamellare prefabbricato 70-100 €/mq
solaio in legno - acciaio o legno - cemento da 150 €/mq
solaio in legno lamellare autoportante 150-200 €/mq
solaio in legno lamellare e tavelle in cotto 200-250 €/mq
solaio in legno lamellare di castagno 250 €/mq

 

Per realizzare un solaio in legno ci vuole un'attenta progettazione con analisi dei carichi e realizzazione di un progetto da depositare al genio civile. La parcella del tecnico strutturista per progettazione e direzione dei lavori in genere è pari all'8-10 % del costo finale dei lavori. Per approfondire ti rimandiamo all'articolo sulle tariffe degli architetti. Per i costi burocratici, invece, puoi leggere l'approfondimento sulle pratiche edilizie.

Se devi realizzare un solaio di copertura, puoi trovare alcune informazioni aggiuntive nel nostro articolo sui tetti in legno lamellare.

Un consiglio per risparmiare

I costi di realizzazione di un solaio variano a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea di quanto costa un solaio in legno nella tua città;
  • trovare imprese disponibili a trattare sui costi della manodopera;
  • confrontare più soluzioni costruttive sulla base dell'esperienza di professionisti del settore.

Preventivi per il solaio in legno lamellare... comodi e veloci

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro sito. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per il tuo solaio in legno da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta migliore per te!

Solaio in legno: tecniche di consolidamento

I solai in legno offrono tantissimi vantaggi, ma anche diversi svantaggi. Nel tempo le travi possono flettersi, facilitando la formazione di crepe e cavillature sul pavimento e sullo strato ad intonaco. Inoltre, essendo molto elastiche hanno il difetto di muoversi molto e di far "ballare" gli infissi, dando una generale sensazione di instabilità e rendendo l'abitazione più rumorosa.

Il consolidamento del solaio in legno permette di aumentare la portata del solaio e di renderlo più stabile. Per ottenere questo risultato esistono due metodi:

  • realizzare una soletta collaborante in lamiera di acciaio e cemento;
  • realizzare un rinforzo a secco con pannelli in legno incrociato (XLAM o CLT).

Il sistema con soletta collaborante aumenta molto la resistenza e la rigidezza del solaio, ma ha delle limitazioni per quanto riguarda il peso, richiede tempi di realizzazione più lunghi e costa di più. I sistemi a secco sono più leggeri, veloci e spesso più economici.

Rinforzare un solaio in legno con una cappa collaborante costa circa 100 €/mq, mentre i sistemi a secco partono da 70 €/mq.

Solaio in legno e agevolazioni fiscali

Con l'ultima Legge di Stabilità sono state prorogate le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione, comprendenti il rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta. Tra i lavori che è possibile portare in detrazione ci sono

  • opere finalizzate alla sicurezza statica e antisismica;
  • sostituzione dei solai di copertura con materiali diversi dai preesistenti;
  • sostituzione di solai interpiano senza modifica delle quote;
  • adeguamento dell’altezza dei solai.

E' possibile detrarre anche le spese burocratiche e di progettazione, purchè non si superi il tetto di spesa di 96.000 € per unità immobiliare, da dividere in 10 quote annuali di pari importo a partire dall'anno di esecuzione dei lavori.

Per ottenere le detrazioni è necessario pagare con bonifico bancario o postale, indicante

  • causale del versamento con riferimento normativo (articolo 16-bis del Dpr 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

E' anche possibile applicare l'aliquota Iva agevolata al 10% sui servizi (manodopera, progettazione), ma non sui materiali edili, in quanto non rientrano nei beni significativi elencati nel D.M. 29-12-1999.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it