La soletta del balcone nella definizione tecnica è una parte del solaio

Tra gli interventi di manutenzione straordinaria più frequenti nelle abitazioni di non recente costruzione c'è il ripristino della soletta del balcone. Ma cos'è esattamente una soletta? La definizione tecnica parla di lastra piana che assieme al travetto va a costituire la parte strutturale del solaio. Nell'uso comune, però, questi due termini hanno finito per essere intercambiabili.

I solai possono essere realizzate con diversi materiali, tra cui i più diffusi sono

  • legno
  • laterocemento
  • cemento armato.

In alcuni casi la struttura può essere alleggerita con pignatte di polistirolo.

Il materiale di cui è realizzato il balcone influenza molto la durata del balcone e i costi di manutenzione e rifacimento. I più delicati sono i solai in legno, seguiti dai solai in laterizio e laterocemento. I solai in acciaio e in calcestruzzo sono più resistenti, anche se molto dipende dalle condizioni ambientali, dalle finiture (es. presenza o meno di protezioni frontali), dalla qualità dei materiali utilizzati e dall'accuratezza della progettazione.

La soletta del balcone va rifatta quando presenta problemi che possono compromettere la struttura, ad esempio crepe strutturali, fenomeni di carbonatazione del calcestruzzo con formazione di ruggine o altre situazioni di degrado.

In tutti gli altri casi di solito si procede al solo ripristino dell'intonaco e della pavimentazione, compresa la verniciatura o la sostituzione dei parapetti.

In questo articolo parleremo dei costi di riparazione della soletta del balcone. Inoltre, approfondiremo come si ripartiscono le spese di rifacimento in condominio e le detrazioni fiscali per questo genere di interventi.

Soletta del balcone: costi di ripristino

Tipo di lavorazione Costo indicativo
Demolizione solaio in legno 25 €/mq
Ricostruzione solaio in legno 150 €/mq
Demolizione solaio in laterocemento 45 €/mq
Ricostruzione solaio in laterocemento 26 €/mq
Demolizione solaio in calcestruzzo 85 €/mq
Ricostruzione solaio in calcestruzzo 85-90 €/mq
Demolizione pavimentazione 9 €/mq
Ripristino pavimentazione da 25 €/mq (materiali + posa)
Demolizione pavimento e massetto 30 €/mq
Rifacimento pavimento e massetto da 40 €/mq
Rifacimento intonaci sottobalcone da 8 €/mq (rimozione vecchio intonaco + rasatura)
Sostituzione gocciolatoi da 0,50 €/ml più 30 €/ml per la posa

 

Molti di questi costi dipendono dall'altezza della soletta del balcone, che di solito è di 4-5 cm su 25-35 cm di spessore totale del solaio.

A parte bisogna considerare i costi di impermeabilizzazione, che possono incidere sul prezzo finale, così come l'eventuale coibentazione, qualora ci fossero problemi di ponti termici nel punto di innesto del balcone sulle strutture orizzontali. In quest'ultimo caso si può utilizzare la tecnica del taglio termico, di cui parliamo nel nostro articolo sull'isolamento di balconi e verande.

In caso di crepe di una certa entità dovute a sismi, dissesti ed altre problematiche dell'edificio è possibile eseguire un consolidamento strutturale, senza rifare la soletta. Per i costi ti rimandiamo al nostro articolo sulle crepe nei muri.

Se si va ad intervenire sulle parti strutturali di un edificio bisogna presentare una Scia, che comporta anche dei costi di progettazione e direzione lavori, di cui abbiamo parlato nel nostro articolo sulla tariffa degli architetti.

Un consiglio per risparmiare

I costi di ripristino della soletta del balcone variano a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente ti consigliamo di confrontare più offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea di quanto costa rifare la soletta del balcone nella tua città;
  • trovare professionisti disponibili a trattare sul costo finale;
  • confrontare più soluzioni sulla base dell'esperienza di professionisti del settore.

Preventivi per rifare la soletta del balcone... comodi e veloci

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a ditte specializzate della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per rifare la soletta del balcone da tre professionisti vicini a te.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca dell'offerta giusta per te!

Soletta del balcone: ripartizione delle spese

Uno dei motivi classici per cui ci si interessa della normativa riguardante la soletta del balcone è la ripartizione delle spese di rifacimento in condominio.

La normativa distingue tra 5 tipi di balcone:

  • aggettante, sporgente rispetto al corpo dell'edificio;
  • incassato, rientrante rispetto al corpo dell'edificio;
  • a loggia, a metà tra aggettante e incassato;
  • a castello, visivamente sembra aggettante, ma in realtà è incassato;
  • a cielo aperto o ballatoio, completamente scoperto, gira tutto intorno all’edificio.

La ripartizione delle spese di rifacimento della soletta del balcone è differente tra le diverse tipologie.

Se il balcone è aggettante la riparazione è a carico del proprietario del balcone.

Se il balcone è incassato la riparazione si ripartisce a metà tra il proprietario del balcone e quello dell'appartamento sottostante (art. 1125 c.c.).

Il balcone a loggia segue lo stesso criterio di quello incassato. Il balcone a castello è a tutti gli effetti un balcone incassato e segue lo stesso criterio per la ripartizione delle spese.

Se il balcone è a cielo aperto la riparazione della soletta spetta solo ai proprietari che lo utilizzano, come se fosse la soletta di un balcone aggettante, mentre la manutenzione dei parapetti spetta a tutti i condomini in base ai millesimi in quanto elemento rilevante per il decoro della facciata.

Soletta del balcone: agevolazioni fiscali

La riparazione della soletta del balcone può rientrare nelle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione, comprendenti il rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta e la possibilità di applicare l'aliquota Iva agevolata al 10% sui servizi e sulla manodopera.

I lavori che rientrano nelle detrazioni fiscali sono

  • in condominio - riparazione parti murarie (gocciolatoi, cielo), sostituzione di parapetti e ringhiere conservando caratteristiche (materiali, sagome e colori) uguali; riparazione o rinforzo della struttura conservando caratteri uguali a quelli preesistenti;
  • in abitazioni private - rifacimento del balcone con altro avente caratteri diversi (materiali, finiture e colori) da quelli preesistenti e nuova costruzione; rifacimento o sostituzione parapetti con altri aventi caratteri diversi da quelli preesistenti.

Per ottenere le detrazioni è necessario pagare con bonifico parlante, contenente la seguente causale

"Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986. Pagamento fattura n. ___ del ______ a favore di ______________ partita Iva _________________. Beneficiario della detrazione _________ codice fiscale______________."

Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione.


X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it