le coperture per tetti moderne possono avere forme inusuali

Scegliere la copertura giusta per il tetto significa mantenere in efficienza tutti gli strati sottostanti, evitando l'accumulo di condensa, limitando i costi di manutenzione e il rischio di infiltrazioni e soprattutto aiutando la copertura a svolgere la sua funzione di isolante termo-acustico, preziosa per il comfort interno dell'abitazione e anche per il risparmio energetico.

Le soluzioni per le coperture dei tetti spaziano da quelle più antiche, come l'embrice e il coppo, già in uso nell'Antica Roma, a quelle più moderne, come i moderni pannelli metallici in alluminio o in acciaio.

A seconda della tipologia di tetto ci sono diverse opzioni.

Per i tetti a falda, ad esempio, è possibile scegliere tra

  • tegole
  • coppi
  • scandole
  • laminati plastici
  • pannelli metallici.

Le coperture in pannelli possono essere "a sandwich", dotate cioè di uno strato isolante termico.

Per i tetti piani / a bassa pendenza invece si può scegliere tra

  • tegole specifiche per le basse pendenze
  • pannelli metallici
  • laminati plastici.

Coperture metalliche e laminati plastici possono essere adatte anche per tetti curvi.

Coperture non coibentate per tetti: prezzi

Le coperture non coibentate sono indicate quando c'è la possibilità di utilizzare un isolante termico. Le più tradizionali sono

  • coppo - 18 euro/mq
  • tegole per tetti piani - 17,5 euro/mq
  • tegola portoghese - 10 euro/mq
  • tegola marsigliese - da 6 a 9 euro/mq
  • tegola olandese - 14 euro/mq
  • tegola romana (embrice + coppo) - 23 euro/mq.

Le scandole in legno costano circa 80 euro/mq e si possono usare anche per rivestire la facciata, mentre le lose in pietra o in alluminio costano da 100 a 150 euro/mq. Coperture di questo genere sono molto usate per i tetti in legno, tipici dell'architettura alpina e prealpina.

Tra le coperture moderne per tetti troviamo anche le tegole piane. Si tratta di coperture minerali che ricordano le lose in pietra, ma con una forma pulita e lineare. Il costo è di circa 20 euro/mq.

Le tegole in plastica, ottime per le coperture leggere, hanno un costo medio di 1,5 euro l'una (circa 15 euro/mq) e si utilizzano principalmente per annessi e tettoie.

Le coperture metalliche in lamiera grecata, utilizzate per i tetti di edifici industriali, hanno prezzi che vanno da 20 euro/mq e richiedono una pendenza minima piuttosto elevata. Le coperture metalliche per tetti piani, invece, sono aggraffate per favorire lo smaltimento dell'acqua piovana ed evitare infiltrazioni. Quelle in rame o in zinco titanio costano 80-90 euro/mq.

Coperture per tetti: costi di posa

I costi di posa delle coperture per tetti (pannelli o tegole) variano a seconda del peso dei materiali, del tipo di posa, della forma del tetto e dell'altezza (possono esserci costi aggiuntivi per il noleggio di ponteggi, piattaforme aeree, gru o autogru e per l'impiego di operai attrezzati per lavori in altezza).

Difficilmente si appalta la sola posa della copertura. In caso di rifacimento del tetto bisognerà procedere anche a

  • rimuovere la vecchia copertura e lo strato isolante;
  • verificare l'orditura ed eventualmente bonificare le parti deteriorate;
  • ripristinare lo strato isolante esistente;
  • posare la nuova copertura.

La posa di coperture leggere in genere costa 20-30 euro/mq. Per coperture più pesanti si va da 50 euro/mq in su. Sostituire lo strato isolante costa circa 40 euro/mq - per approfondire i prezzi puoi leggere il nostro articolo sulla coibentazione del tetto. Passare da un tetto caldo ad un tetto ventilato, invece, costa 150-180 euro/mq.

Un consiglio per risparmiare

I costi di posa delle coperture possono variare notevolmente a seconda delle zone, anche in funzione dei prezzi della manodopera. Per questo motivo, prima di accettare un preventivo, ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei costi delle coperture nella tua città;
  • trovare imprese edili disponibili a trattare sui costi di posa;
  • trovare coperture in offerta - alcune ditte godono di sconti per l'acquisto dei materiali presso i rivenditori di prodotti per l'edilizia e possono avere interessanti occasioni tra gli avanzi di cantiere.

Preventivi per la copertura del tetto... senza stress

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi ad imprese edili vicine a dove vivi tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per la nuova copertura da tre ditte specializzate della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi ti interessa, non devi fare altro che rimetterti in cerca della soluzione giusta per te!

Coperture coibentate per tetti: prezzi

Le coperture termiche in genere si usano nelle ristrutturazioni e per i tetti di edifici storici, insomma, ovunque serva una copertura leggera e isolante. Si trovano commercializzate sotto forma di pannelli multistrato, dotati di uno strato esterno di diverse forme e colori e di uno strato coibente.

Le tegole coibentate in plastica sono vendute in pannelli di circa 2 mq e sono realizzate in materiali isolanti come l'isopolistirene. Possono avere tantissime forme e colori, con varianti molto simili alle tegole tradizionali. Il costo è di circa 60 euro/mq.

I pannelli in lamiera grecata e poliuretano costano 14-15 euro/mq. I pannelli coibentati "finto coppo" con rivestimento in alluminio o in rame hanno un costo di 18-25 euro/mq.

Rifare la copertura del tetto: permessi e agevolazioni fiscali

Per sostituire la copertura di un tetto esistente non è necessario richiedere permessi, a meno che non si intervenga sull' orditura del tetto: in questo caso è necessario ottenere almeno una Scia, che è il titolo abilitativo per gli interventi sulle parti strutturali degli edifici. In caso di opere particolarmente impegnative come gli ampliamenti bisognerà ottenere il Permesso di Costruire e presentare la Comunicazione di Fine Lavori e l’eventuale variazione catastale.

La sostituzione della copertura è considerata manutenzione ordinaria e non da diritto alle detrazioni fiscali per la ristrutturazione, tranne nei condomini, dove è possibile ottenere il rimborso del 50% della spesa sostenuta anche per le opere di manutenzione ordinaria. La detrazione al 50% spetta anche a chi rifà la copertura intervenendo sulle parti strutturali.

Se oltre a sostituire la copertura si migliora anche l'isolamento termo-acustico del tetto, allora si ha diritto all'ecobonus, ossia al rimborso del 65% della spesa sostenuta. Per approfondire le modalità con cui chiedere le detrazioni puoi leggere il nostro articolo sulla riqualificazione energetica degli edifici.

Media calcolata su 7 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it