tetto in legno lamellare curvo colore douglas

I tetti in legno sono una delle più belle eredità dell’ edilizia tradizionale alla moderna bioedilizia, che fa largo uso di questo materiale perché

  • leggero
  • resistente
  • antisismico
  • durevole.

In passato per le strutture portanti si usava il legno massello, preferendo le varietà più dure (abete, castagno, rovere, quercia).

Oggi si impiega principalmente il legno lamellare, realizzato incollando l'una sull'altra delle lamine in legno naturale ricavate selezionando i legni più asciutti e stabili. Il risultato è un materiale molto resistente, poco sensibile agli sbalzi termici e senza i difetti del legno naturale.

Un tetto in legno può essere prefabbricato oppure realizzato su misura seguendo il progetto del committente. I tetti prefabbricati hanno una struttura modulare che li rende più semplici da trasportare e veloci da montare. Sono quasi sempre prefabbricati i bellissimi tetti in legno lamellare curvi tipici dell'architettura contemporanea. Per i tetti su misura, invece, si utilizzano schemi antichi e ben collaudati come il tetto alla lombarda o alla piemontese.

Sebbene il legno sia un buon isolante, queste coperture hanno comunque bisogno di un'adeguata coibentazione. Recentemente si stanno diffondendo sempre più i tetti ventilati, che permettono di mantenere asciutto lo strato isolante migliorandone le prestazioni, oltre a mantenere più freschi gli ambienti sottotetto durante i mesi estivi.

Tetti in legno lamellare: prezzi al mq

Realizzare un tetto in legno lamellare comporta diversi costi, tra cui

  • progettazione
  • adempimenti burocratici
  • realizzazione della struttura
  • posa dello strato isolante
  • posa della copertura.

I costi burocratici e di progettazione variano da località a località, dal momento che ogni Comune ha il suo regolamento edilizio. Orientativamente si può spendere da 3 a 5 mila euro.

La realizzazione di una struttura in legno lamellare prefabbricata costa circa 100 euro/mq, contro i 150 euro/mq di un tetto realizzato su misura. Un tetto in legno lamellare ventilato può arrivare a costare anche 200 euro/mq.

Isolamento termico

Per quanto riguarda la coibentazione, il costo dipende dall'isolante utilizzato. Per coibentare un tetto in legno lamellare a due o più falde spesso si usano lana di roccia o fibra di legno, due materiali che hanno il pregio di essere molto leggeri.

Per i tetti piani, invece, si utilizzano materiali che non perdono il loro potere isolante se calpestati, ad esempio il polistirene espanso. I costi vanno da 55 a 75 euro/mq. Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sui Materiali per cappotto termico esterno.

Copertura

Per la copertura ci sono tantissime opzioni, dalle economiche tegole in bitume o tegole canadesi, che costano appena 5 euro/mq, alle tegole in laterizio o in cemento (20 euro/mq) fino alle tegole in pietra o in alluminio, che costano oltre 50 euro/mq.

Un consiglio per risparmiare

I prezzi che abbiamo indicato sono orientativi e possono variare notevolmente da località a località, anche in funzione dei costi della manodopera. Per essere sicuro di scegliere un preventivo davvero conveniente ti consigliamo di confrontare più offerte.

Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un'idea dei prezzi dei tetti in legno lamellare nella tua zona;
  • confrontare diverse soluzioni sulla base dell'esperienza di professionisti del settore;
  • trovare buone opportunità di risparmio anche per tetti su misura - alcune imprese realizzano tetti in legno "chiavi in mano", con un capitolato lavori prestabilito ed un costo fisso al mq.

Preventivi per il tetto in legno lamellare comodi e discreti

Vorresti capire quanto ti costerebbe un tetto in legno lamellare, ma hai poco tempo per confrontare le offerte? Se vuoi, puoi richiedere preventivi ad imprese edili vicine a dove vivi tramite il nostro sito.

Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per il tuo tetto in legno da tre ditte specializzate della tua zona.

I preventivi che riceverai tramite il nostro portale sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi ti interessa non devi fare altro che rimetterti in cerca dell'offerta giusta per te!

Tetti in legno lamellare: particolari costruttivi

Capire come è fatto un tetto in legno lamellare ti permette di orientarti meglio tra le diverse offerte e di sapere esattamente cosa stai acquistando.

Un tetto in legno è composto da

  • orditura (travi e perline di abete)
  • barriera al vapore
  • isolante termico
  • guaina impermeabilizzante
  • copertura.

Un tetto ventilato avrà una camera di ventilazione formata da travetti e listoni sempre in legno d'abete, che avrà uno spessore crescente all'aumentare della dimensione del tetto.

Per approfondire le caratteristiche delle diverse tipologie di tetti puoi leggere il nostro articolo sui tetti a falde inclinate.

Il tetto in legno lamellare bianco e altre finiture

I tetti in legno lamellare possono avere diversi colori, in modo da riprodurre diverse essenze di legno. Le finiture più classiche sono

  • a olio naturale
  • effetto noce (chiaro o scuro)
  • effetto castagno.

La finitura ad olio naturale esalta il colore chiaro del legno d'abete e spesso si trova anche nella versione Douglas, tendente al rosso.

I tetti in legno lamellare sbiancato, apprezzati soprattutto perché fanno sembrare gli ambienti sottotetto più ampi e luminosi, si utilizzano spesso assieme alla spazzolatura per dare al tetto un aspetto anticato.

Le finiture classiche e la sbiancatura in genere sono comprese nel prezzo di acquisto del tetto. Se pagate a parte hanno un costo medio di 15 euro/mq.

Tetto in legno lamellare o massello?

I tetti in legno massello hanno un fascino indiscutibile legato proprio alle imperfezioni del legno naturale. Sicuramente sono coperture da lasciare a vista, per arricchire una mansarda o un sottotetto. Rispetto ai tetti in legno lamellare possono avere costi più elevati, anche di manutenzione. In compenso, se ben tenuti acquistano di valore col tempo.

Quanto costa un tetto in legno massello? Le coperture in legno di conifera o di pioppo hanno un prezzo al mq simile a quello dei tetti in legno lamellare. I tetti in legni pregiati (quercia, larice) possono arrivare a costare anche il doppio: dipende dal prezzo al mc dell’essenza di legno di cui sono realizzati.

Le coperture in legno lamellare, data la maggiore stabilità di questo materiale, sono più indicati per le strutture grandi e complesse e per i tetti con soletta. Per tetti di grandi dimensioni con struttura a vista si può utilizzare anche il legno giuntato, un legno massiccio stagionato con il quale si possono realizzare travi di lunghezza importante (oltre 13 metri), grazie a speciali giunti a pettine.

Media calcolata su 2 voti
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it