Il trasloco perfetto non è un’ utopia. E’ possibile traslocare senza smarrire nulla, senza danneggiare nulla, senza faticare troppo e soprattutto senza farsi prendere un esaurimento nervoso. Come? Basta seguire queste semplici regole, che faranno in modo che tutto vada liscio.

Coppia Felice Trasloco PerfettoSegui le Regole e Trasloca senza Stress

 

Regola numero 1: no ai traslocatori improvvisati, meglio un professionista

State alla larga dai traslocatori improvvisati. Può sembrare che vi facciano risparmiare, ma correte il rischio di ritrovarvi con i mobili danneggiati o con il vicino furente per i danni causati da persone inesperte. Segliere una ditta seria e competente può fare la differenza fra un trasloco sereno e ben riuscito ed un’ odissea interminabile di imprevisti.

 

Regola numero 2: per risparmiare sul trasloco scegliete tra vari preventivi

Anche fra i traslocatori seri però, ci possono essere differenze di prezzo e di servizi anche rilevanti, per via delle differenti attrezzature in possesso delle varie ditte, della distanza, etc.         Il miglior modo per trovare il servizio di traslochi più adatto a voi è comparare i preventivi di vari traslocatori nella vostra zona e scegliere quello che offre il servizio più confacente alle vostre esigenze al prezzo più adatto al vostro budget.

 

Regola numero 3: comprate quello che vi serve. Prima.

Per fare bene un trasloco servono diversi oggetti, più di quanto pensiate. Andare alla ricerca di quello che vi serve all’ultimo momento non è opportuno. Ecco una lista di quello che probabilmente vi servirà da subito:

  • Scatoloni - evitate, se potete, di riciclare gli scatoloni dei negozi o di chiederli in “prestito”. Gli scatoloni usati finiscono inevitabilmente per rompersi facilmente ed inoltre sono di diverse misure, difficili da impilare e trasportare. Sarebbe meglio acquistarli nuovi e poi tenerli, una volta liberati del loro contenuto, per il prossimo trasloco. 
  • Nastro marrone da pacchi - è il migliore per chiudere gli scatoloni, dal momento che si toglie facilmente ed al tempo stesso assicura una buona tenuta. Se volete, potete dotarvi dell’apposito dispenser, che vi permetterà di chiudere gli scatoloni in un lampo.
  • Pellicola avvolgipacco - è il segreto delle ditte di traslochi per trasportare vari scatoloni alla volta, ma anche per proteggere oggetti che non possono essere messi negli scatoloni (ad esempio, l’aspirapolvere). E’ ideale anche per irrobustire scatoloni che contengono oggetti molto pesanti (basti pensare a quello che contiene i piatti…). 
  • Plastica con bolle - i rotoli di plastica con bolle sono il modo migliore per avvolgere gli oggetti fragili ed evitare che possano muoversi durante il trasporto. 
  • Pennarelli - due o tre pennarelli di diversi colori vi serviranno a scrivere la stanza di destinazione degli oggetti contenuti in ciascuno scatolone.

 

Regola numero 4: se non vi serve subito, impacchettatelo

Prima cominciate ad imballare le vostre cose, meglio è. Infatti, mano a mano che gli oggetti saranno negli scatoloni, riuscirete ad avere sempre più “spazio di manovra”. Starete più comodi, oltre ad avere il tempo necessario per riposarvi e rilassarvi. Fare tutto di corsa negli ultimi due giorni? Non è una buona idea.

Regola numero 5: per un trasloco perfetto serve un inventario dettagliato

Se avete tempo a disposizione, fate un inventario per stanza di tutte le vostre cose. Potete fare in questo modo: 

  • Preparate lo scatolone e dategli un nome a seconda della stanza in cui siete (ad esempio, Cucina 1)
  • Prendete l’oggetto da imballare (ad esempio, il frullatore), avvolgetelo nella plastica con le bolle, riponetelo nello scatolone e poi segnate nel vostro inventario: Cucina 1, frullatore. 
  • Ripetete con gli altri oggetti. Alla fine, sotto ogni scatolone dovrebbe essere elencato il contenuto, ad esempio:
     
    • Cucina 1
      • Frullatore
      • Fruste elettriche
      • Minipimer
      • Termometro da forno
      • Etc

 

Regola numero 6: prima del trasloco, mettete al sicuro gioielli e contanti 

Durante il trasloco c’è tanta gente che va e viene, la porta rimane aperta tutto il giorno, voi e i vostri familiari sarete impegnati a seguire il lavoro degli operai ed è veramente difficile tenere d’occhio il portafogli o il contenuto della cassaforte. Se avete modo, affidate i vostri preziosi ad una persona di fiducia e non tenete con voi più contanti del necessario. Lo stesso discorso vale per i documenti importanti, le chiavi dell’auto e tutto quello che non è coperto da assicurazione. 

 

Regola numero 7: gli oggetti che vanno insieme, imballateli insieme

Può sembrare una banalità, ma è sempre meglio imballare nello stesso scatolone gli oggetti che vanno insieme (ad esempio, lampada da tavolo e lampadine, quadri e ganci per appendere,etc.). In questo modo, non occorre aprire due scatoloni per utilizzare da subito quell’oggetto.

 

Regola numero 8: l’occorrente per pulire va sempre lasciato fuori

Anche questo è un consiglio che può fare la differenza tra un trasloco riuscito ed un’ interminabile caccia al tesoro tra gli scatoloni chiusi. Una volta imballato tutto, dovrete pulire sotto i mobili che sono stati spostati dai traslocatori, anche se in maniera sommaria. Inoltre, anche se avete pulito nei giorni precedenti, avrete bisogno di fare le ultime pulizie nella nuova casa.  Ultima considerazione: molti oggetti vanno spolverati prima di riporli negli scatoloni. 

E’ buona norma quindi tenere a portata di mano l’occorrente per pulire, in una scatola a parte che terrete aperta fino al momento del trasloco effettivo alla nuova casa. 

 

Regola numero 9: in un trasloco perfetto, le valigie sono ottimi contenitori

La parola d’ordine di un trasloco perfetto è: razionalità. Per questo non ha molto senso mettere borse e borsoni dentro gli scatoloni o caricarle come se fossero oggetti da trasportare: sono molto più utili come contenitori! Inoltre, sono ideali per trasportare tutto quello che vi servirà nei giorni immediatamente successivi al trasloco, come biancheria da letto, asciugamani, cibo, prodotti per l’igiene personale, etc.Ne avrete bisogno subito? Mettetelo in valigia!

 

Regola numero 10: per un trasloco perfetto serve energia. Ricordatevi di riposare.

Non pianificate nessun evento mondano nei due giorni precedenti il trasloco. Sarebbe un inutile spreco di energie che vi farebbe arrivare al grande giorno più stanchi del dovuto. La stanchezza, si sa, toglie lucidità e potrebbe vanificare tutti i vostri sforzi per organizzare il trasloco alla perfezione…

Media calcolata su 1 voto
Questa pagina ti è stata utile?
Se hai voglia dacci un voto cliccando su una delle stelle 5 stelle qui sopra.
Per noi è importante capire se hai apprezzato questo articolo.

f Condividi su Facebook


Attendere..
X
Richiedi un Preventivo con
TiRichiamo.it